Modello Redditi omesso e credito recuperabile – Diario Quotidiano del 15 Ottobre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 15 ottobre 2019



Nel DQ del 15 Ottobre 2019:
1) Manovra 2020: verso detassazione aumenti salariali; soglia per il contante resta a 3000 euro
NOTIZIA IN EVIDENZA 2) Modello Redditi omesso: credito recuperabile l’anno successivo
3) Si all’accertamento settoriale se il contribuente nella fase del contradditorio non si giustifica adeguatamente
4) Fattura elettronica: per i controlli fiscali niente più vincoli privacy
5) Phishing anche via Pec: attenzione alle false mail sulla fatturazione elettronica
6) Revisione del Regolamento sugli abusi di mercato
7) Per la possibili passività, non misurabili, basta un richiamo tra le note di bilancio, iscrizione nel fondo per le altre
8) INPS per tutti: parte il progetto per l’integrazione sociale
9) Pensioni: applicazione aliquota maggiore e rinuncia detrazioni 2020
10) INAIL: adeguamento della Tabella di indennizzo del danno biologico

Modello Redditi omesso: credito recuperabile l’anno successivo

Diario quotidiano di CommercialistaTelematicoNel caso in cui l’Amministrazione finanziaria recuperi (in virtù degli artt. 36 bis del D.P.R. n. 600/1973 e 54 bis del D.P.R. n. 633/1972) un credito esposto nella dichiarazione oggetto di liquidazione, maturato in una annualità per la quale la dichiarazione risulti omessa, il contribuente può dimostrare, mediante la produzione di idonea documentazione, l'effettiva esistenza del credito non dichiarato, ed in tale modo viene posto nella medesima condizione in cui si sarebbe trovato qualora avesse presentato correttamente la dichiarazione, atteso che, da un lato, il suo diritto nasce dalla legge e non dalla dichiarazione e, da un altro, in sede contenziosa, ci si può sempre opporre alla maggiore pretesa tributaria del Fisco, allegando errori, di fatto o di diritto, commessi nella redazione della dichiarazione, i