Adesione al servizio di consultazione-acquisizione delle Fatture Elettroniche: prossima la scadenza – Diario Quotidiano dell’1 Ottobre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 1 ottobre 2019



1) Fatture elettroniche e adesione al servizio di consultazione - acquisizione: scadenza del termine per aderire
2) Manovra 2020: Nadef in Cdm
3) Space Economy: dal 15 ottobre 2019 le domande per richiedere le agevolazioni
4) Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale: commercialisti, oggi presidio davanti al Mef
5) ISA: benefici premiali a rischio di contestazioni e sanzioni
6) Bonus pubblicità da prenotare al fisco nel mese di ottobre 2019
7) Corte di Giustizia Europea: illegittima la percentuale dei subappalti nei lavori pubblici
8) La detrazione Iva sulle fatture di consulenza è tutta da dimostrare

Fatture elettroniche: è prossima la scadenza del termine per l’adesione al servizio di consultazione - acquisizione dell’Agenzia delle entrate.
I contribuenti interessati dovranno aderire al servizio gratuito entro il 31 ottobre 2019.

[n.d.r. – aggiornamento: il termine è stato prorogato al 20/12/2019 dal provvedimento 738239 del 30/10/2019 – il giorno prima della scadenza!]

Nel caso di mancata adesione al servizio di consultazione, sia da parte del cedente sia del cessionario, l’Agenzia delle entrate, dopo l’avvenuto recapito della fattura al destinatario, procederà a cancellare i dati dei file delle fatture elettroniche, memorizzando soltanto i dati Iva fiscalmente rilevanti (art. 21 del D.P.R. 633/1972).

Interviene anche Assonime, con una nota del 30 settembre 2019, sull’adempimento fortemente voluto per il rispetto della privacy. Si tratta, infatti, di un servizio (consultazione ed acquisizione) diverso rispetto a quello di conservazione reso dalla stessa Agenzia. La scelta viene lasciata al contribuente stesso, così come richiesto dal Garante della privacy (a tutela dei dati personali dei cittadini).

Con video tutorial pubblicato sul