L’utilizzo degli ISA in fase di controllo – Diario Quotidiano del 6 Settembre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 6 settembre 2019



1) Utilizzo degli ISA ai fini della selezione dei contribuenti da verificare>br> 2) ISA: segnalazioni di anomalie
3) Disapplicazione ISA: scende in campo anche il Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro, uso per fini solo statistici
4) Il Cndcec chiede la riapertura termini per l’invio telematico dei corrispettivi
5) Iva: Italia ancora prima in Ue per evasione, perde 33 miliardi
6) Innalzata percentuale di compensazione per le cessioni di prodotti agricoli
7) D.L. per la tutela del lavoro e la risoluzione di crisi aziendali in G.U.
8) Eventi sismici: rimborso minori entrate relative all’ICP, al CIMP, alla COSAP
9) La cessione del terreno con demolizione del fabbricato vanno qualificate ai fini Iva come operazioni indipendenti l’una dall’altra
10) Primo Consiglio dei Ministri riunitosi il 5 settembre 2019
11) E’ ora disponibile anche il software di controllo ISA 2019 per inviare le dichiarazioni dei redditi per il 2019

1) Utilizzo degli ISA ai fini della selezione dei contribuenti da verificare

Con punteggio tra 6 e 7,99, il contribuente non dovrebbe essere sottoposto a controllo sulla base degli elementi di rischio “insiti” nella valutazione di affidabilità fiscale operata dall’ISA.

E’ stato chiesto, nel caso di punteggio ISA particolarmente basso, inferiore a 6, quali saranno le conseguenze per il contribuente, se si innescherà automaticamente una procedura di verifica, oppure se il punteggio per innescare una verifica deve essere corroborato da altri elementi.

Nonché come vadano considerati i contribuenti che presentano un punteggio compresa fra 6 e 7,99.

Risposta fornita da Agenzia delle entrate

L’a