Quando diventa deducibile il compenso al legale? – Diario Quotidiano del 30 Settembre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 30 settembre 2019



1) Compenso del legale deducibile dopo la cessazione dell’incarico professionale
2) Zes e zone colpite dal sisma 2016: disponibili i codici tributo per fruire dei bonus con F24
3) Remissione in bonis per le associazioni sportive dilettantistiche entro il 30 settembre 2019
4) Benefici gasolio autotrazione 3° trimestre 2019
5) Ritorsioni verso i dipendenti che segnalano illeciti: pesante sanzione al responsabile
6) Al via prime collaborazioni per l’acquisizione dell’affitto di aziende tra Notariato e Questura
7) ENPACL: dichiarazione volume d'affari IVA e reddito 2018 prorogati al 30 settembre 2019
8) Novità nella contabilizzazione dei contratti assicurativi

Diario quotidiano: il compenso del legale deducibile dopo la cessazione dell’incarico professionale

Il compenso del legale diventa deducibile solo dopo la cessazione dell’incarico professionale e non, quindi, per competenza economica. In particolare, la deduzione fiscale è legata al momento di conseguimento e, quindi, di sostenimento della spesa professionale.
Lo precisa la Corte di cassazione nella sentenza n. 24003 del 26 settembre 2019.

Il corrispettivo della prestazione del professionista legale e la relativa spesa si considerano rispettivamente conseguiti e sostenuti quando la prestazione è condotta a termine per effetto dell’esaurimento o della cessazion