Niente contributi previdenziali per i soci di SRL che si limitano ad investire i propri capitali – Diario Quotidiano del 29 Agosto 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 29 agosto 2019

1) Niente contributi previdenziali per i soci di Srl che si limitano ad investire i propri capitali senza apporto di attività lavorativa
2) Il consulente fiscale dell’azienda non concorre in automatico nel reato tributario del titolare
3) Firma digitale sulla fattura elettronica emessa in nome e per conto del prestatore
4) Definizione del PVC: ok al diritto di rivalsa dell’IVA
5) Liquidazione dell’IVA di gruppo: determinazione e successivo versamento dell’acconto annuale
6) Zingaretti al Colle dice sì a Conte premier
7) Amianto: benefici per lavoratori di fibre ceramiche refrattarie
8) Contributo al Fondo di previdenza del clero delle confessioni diverse dalla cattolica
9) Reati tributari per l’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi di Srl: la presenza del mero prestanome non assume rilevanza

Niente contributi previdenziali per i soci di Srl che si limitano ad investire i propri capitali

La tutela previdenziale spetta ai lavoratori e non, invece, ai soci di società di capitali che si limitano ad investire i propri capitali a scopo di utile senza prestare attività lavorativa.

Viceversa, per i soci di società di persone opera il principio della trasparenza fiscale, in forza del quale i redditi delle società in nome collettivo e in accomandita semplice, da qualsiasi fonte provengano e quale che sia l'oggetto sociale, sono considerati redditi di impresa e sono d