L’IVA sulla posa di piastrelle: quando l’immobile è situato in Italia ma intestato all’estero

di Massimo Pipino

Pubblicato il 6 luglio 2019

La corretta fatturazione di una prestazione consistente nella realizzazione di una pavimentazione che sia stata resa da un soggetto passivo IVA italiano a favore di un soggetto straniero in un immobile sito in Italia non è scontata come sembra. Vediamo perchè.

Fattura per posa piastrelle su di un immobile situato in Italia ma intestato ad una straniera.
Quale è il corretto regime IVA applicare alla prestazione?

L'IVA sulla posa di piastrelle

 

La soluzione del problema relativo alle corrette modalità di fatturazione di una prestazione consistente nella realizzazione di una pavimentazione che sia stata resa da un soggetto passivo IVA italiano a favore di un soggetto straniero in un immobile sito in Italia non è così immediata come potrebbe apparire e dipende da un certo numero di parametri che è opportuno chiarire puntualmente.

 

L'IVA sulla posa di piastrelle: i punti chiave da valutare

 

Appalto, posa in opera o mera fornitura di beni?

In primo luogo deve essere individuata con precisione l’effettiva natura della prestazione resa, ovvero se si tratti di una prestazione d’opera riconducibile allo schema contrattuale dell’appalto, oppure se si tratti di una fornitura con posa in opera oppure, eventualmente, di una mera fornitura di beni, in quanto le tre diverse possibi