Guida agli ISA 2019: sanzioni e controlli per i dati taroccati - Diario quotidiano del 21 giugno 2019

1) Esame del decreto sulla crescita economica
2) IVA: modifiche alla disciplina delle dichiarazioni di intento
3) Retribuzioni medie giornaliere ai fini previdenziali per il 2019
4) Cambio gestione nel fondo comune d’investimento immobiliare
5) Guida agli ISA 2019: sanzioni e controlli per i dati “taroccati”
6) Niente bonus fiscale sulla certificazione contabile per la Srl con i sindaci
7) Prosegue la riduzione delle liti pendenti: al 31 marzo 2019 la giacenza è inferiore del 10% su base annua
8) Mod. 730-4 2019: disponibile il software per visualizzazione e stampa
9) Company Law Package: adottata la direttiva sulla digitalizzazione del diritto societario
10) Verifica della regolarità contributiva per le aziende confiscate solo per debiti maturati dopo l’ok alla ripresa attività

1) Esame del decreto sulla crescita economica

2) IVA: Modifiche alla disciplina delle dichiarazioni di intento

3) Retribuzioni medie giornaliere ai fini previdenziali per il 2019

4) Cambio gestione nel fondo comune d’investimento immobiliare: nota di variazione Iva a chi va emessa?

5) Guida agli ISA 2019: sanzioni e controlli per i dati “taroccati”

6) Niente bonus fiscale sulla certificazione contabile per la Srl con i sindaci

7) Prosegue la riduzione delle liti pendenti: al 31 marzo 2019 la giacenza è inferiore del 10% su base annua

8) Modello 730-4 2019: disponibile il software per visualizzazione e stampa

9) Company Law Package: adottata la direttiva sulla digitalizzazione del diritto societario

10) Verifica della regolarità contributiva per le aziende confiscate solo per debiti maturati dopo l’ok alla ripresa attività

*****

5) Guida agli ISA 2019: sanzioni e controlli per i dati “taroccati”

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato il 20 maggio 2019 una breve guida per far conoscere, principalmente ai contribuenti, in linea di massima (senza scendere nei particolari), il funzionamento degli indici sintetici di affidabilità fiscale, con la spiegazione del punteggio delle pagelle (già ben conosciuto da consulenti tributari).

Niente di nuovo, si potrebbe dire per gli addetti ai lavori (intermediari abilitati, ovvero i professionisti, autentici operatori stakanovisti dell’Agenzia delle entrate, senza i quali forse non potrebbe, almeno in atto, funzionare).

Comunque, tra le notizie emerge quella della previsione della sanzione amministrativa da 250 euro a 2.000 euro (articolo 8, comma 1, del decreto legislativo n. 471/1997) nei seguenti casi:
– omissione della comunicazione dei dati rilevanti ai fini della costruzione e dell’applicazione degli Isa;
– comunicazione inesatta o incompleta degli stessi dati.

Questa sembra una precisazione che non pare corroborata dalla normativa, anche perché si tratta del primo anno (sperimentale), per cui già queste minacce fanno presagire che il clima rispetto agli studi di settore non sia cambiato, pagelle o non pagelle (in luogo della congruità e coerenza).

Tuttavia, l’Agenzia rammenta che prima di contestare la violazione, dovrà mettere a disposizione del contribuente le informazioni in suo possesso, invitandolo a eseguire la comunicazione dei dati o a correggere spontaneamente gli errori commessi.

A questo punto gli stessi Uffici dell’Agenzia dovranno, comunque, tenere conto del comportamento del contribuente per la graduazione della misura della sanzione.
Infine, nei casi di omissione della comunicazione, l’Agenzia procederà ad accertare, previo contraddittorio, le imposte sui redditi, l’Iva e l’Irap mediante una ricostruzione di tipo induttivo “puro”.

Bella prospettiva per il primo anno di applicazione, sembra proprio che si parta male, almeno in relazione al rapporto tra contribuente e fisco.

Leggi la nostra risposta al volo su questo caso:

ISA: il Fisco terrà conto di tutte le mie prove di elaborazione? – Risposte al volo

SCARICA L’INTERO DIARIO DAL PDF —>

 

I nuovi ISA 2019

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it