Detrazione affitto studenti fuori sede: requisiti, limiti e istruzioni per il modello 730

di Massimo Pipino

Pubblicato il 28 maggio 2019



Nell’ambito delle detrazioni IRPEF vi è anche quella riferita all'affitto pagato da studenti universitari fuori sede. Vediamo quindi quali sono i requisiti, i limiti d'importo e le istruzioni per compilare la dichiarazione dei redditi.

irpef - imposta sul reddito delle persone fisiche - aliquoteNell’ambito delle detrazioni fiscali la cui possibilità il legislatore riconosce al contribuente vi è anche quella riferita all'affitto pagato da studenti universitari fuori sede nell’ambito del Modello 730 o modello Redditi. Vediamo quindi quali sono i requisiti, i limiti d'importo e le istruzioni per compilare la dichiarazione dei redditi 2019.

La detrazione dell’affitto per gli studenti universitari fuori sede consente di beneficiare di uno sgravio IRPEF pari al 19% della spesa sostenuta, ma entro un limite specifico.

Quale detrazione

Agli studenti, ovvero ai loro genitori, che siano tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi, verrà riconosciuta la possibilità di portare in detrazione dall’IRPEF dovuta il 19% di quanto è stato speso a fronte di contratti di locazione (ovviamente regolarmente registrati) esclusivamente fino ad un massimo di 2.633 euro di spesa, in riferimento all’onere che è stato sostenuto nel 2018.

Per poter beneficiare della detrazione dell’affitto è necessario inoltre che l’unità immobiliare presa in locazione dallo studente universitario fuori sede rispetti specifici requisiti, che riguardano per lo più la distanza dal luogo in cui ha sede l’università frequentata.

Facciamo quindi il punto su tutte le regole che sono previste e su quali siano le istruzioni per beneficiare della detrazione dell’affitto rivolta agli studenti universitari fuori sede nell’ambito del Modello 730/2019 (o Modello Redditi).

Detrazione affitto