Fatture elettroniche: imposta di bollo in scadenza e tempi più lunghi per l'emissione - Diario quotidiano dell'11 aprile 2019

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze1) Fare pace con il Fisco: una circolare delle Entrate spiega quali violazioni possono essere definite
2) DEF 2019 approvato
3) Consulta sulla notifica telematica
4) Ci sarà più tempo per l’emissione delle fatture elettroniche
5) Istituito il punto di assistenza denominato Info Brexit
6) Modificato il Modello “Redditi 2019–PF” e relative istruzioni
7) Ex Equitalia: ecco le nuove modalità di conferimento deleghe per l’utilizzo dei servizi “EquiPro”, interessati solo gli intermediari
8) Modificata la disciplina del riporto delle perdite per i soggetti Irpef
9) Le Srl, al superamento dei nuovi limiti, dovranno nominare l’organo di controllo entro il 16 dicembre 2019
10) Patrocinio gratuito: al Commercialista spetta un solo (ridotto) compenso
11) Nuove Zfu: disponibili gli elenchi degli ammessi
12) Procedimento di esecuzione forzata: l’Iva si considera inclusa nei diritti di esecuzione
13) Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: pronti i codici tributo per il versamento dell’imposta di bollo sulle e-fatture tramite i modelli F24 e F24 Enti pubblici

***

4) Ci sarà più tempo per l’emissione delle fatture elettroniche

Più tempo per l’emissione della fattura elettronica: da 10 a 15 giorni.

I tempi di emissione della fattura elettronica guadagnano cinque giorni con effetto quasi immediato. La comunicazione dei dati delle liquidazioni Iva del quarto trimestre potrà essere evitata inserendo le informazioni a riguardo all’interno della dichiarazione Iva, che però andrà presentata entro il 28 febbraio. Mentre dal 2020 ci sarà la possibilità di cedere il credito Iva trimestrale chiesto a rimborso. Si preannuncia poi un restyling del calendario fiscale: Il termine per la trasmissione telematica dei modelli Redditi muterà.

Il quadro delle novità

Dal 1° luglio 15 giorni (degli attuali dieci) per l’emissione delle e-fatture. In soffitta le comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche dell’Iva del quarto trimestre. Ok al ravvedimento parziale e scelta su quale Isee presentare nell’arco del biennio. Sono questi alcuni degli emendamenti approvati in commissione finanze della camera alla proposta di legge semplificazioni fiscali che lunedì arriverà all’esame dell’aula della camera.

Liquidazione Iva trimestrale

La comunicazione dei dati relativi al quarto trimestre potrà, in alternativa, essere effettuata con la dichiarazione annuale dell’Iva che, in tal caso, andrà presentata entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. Restano fermi gli ordinari termini di versamento dell’imposta dovuta in base alle liquidazioni periodiche effettuate.

***

13) Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: Pronti i codici tributo per il versamento dell’imposta di bollo sulle e-fatture tramite i modelli F24 e F24 Enti pubblici

2521 – primo trimestre. Si tratta del codice tributo che andrà utilizzato, con il modello F24, per pagare entro il 23 aprile 2019, il bollo sulle fatture elettroniche emesse da gennaio 2019 a marzo 2019 “senza Iva” (per i particolari, si rimanda ai precedenti Diari quotidiani).

Sono stati istituiti dall’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 42 del 9 aprile 2019, recante Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite i modelli “F24” e “F24 Enti pubblici”, dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 17 giugno 2014, come sostituito dall’articolo 1, comma 1, del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 28 dicembre 2018.
La suddetta disposizione si applica alle fatture elettroniche emesse dal 1° gennaio 2019.

Assodato che il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche può essere effettuato attraverso l’apposito servizio telematico reso disponibile nell’area riservata del soggetto passivo IVA, accessibile dal sito internet dell’Agenzia delle…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it