Decreto sblocca-cantieri ed irregolarità fiscali - Diario quotidiano del 26 aprile 2019

1) Regime forfettario: cause ostative in oltre 10 interpelli

2) Definizione avviso Iva indetraibile: ok al rimborso a favore del cedente

3) Tax credit investimenti al Sud

4) Decreto sblocca-cantieri: esclusione dalle gare per irregolarità fiscali non definitive

5) Vendite telematiche, tante criticità nelle nuove regole: comunicato del Cndcec

6) Approvate dal CDM, in seconda battuta, le misure per la crescita del Paese

7) Fattura elettronica: la prova dell’esportazione è data dal Dae

8) Successione: bonus prima casa solo dietro richiesta

9) Concessionario riscossione, apertura anche di sabato per definire in via agevolata

10) Società cooperative, il calcolo della prevalenza in un documento dei Commercialisti

****

4) Decreto sblocca-cantieri: esclusione dalle gare per irregolarità fiscali non definitive

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.92 del 18 aprile il decreto legge n.32 cd. “decreto sblocca-cantieri”, approvato, in seconda deliberazione, in occasione del Consiglio dei Ministri del 18 aprile a Reggio Calabria. Il decreto legge – si legge nel comunicato stampa pubblicato sul sito del Governo – introduce disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici. Lo comunica il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro nella nota del 23 aprile 2019.

L’obiettivo del provvedimento, che nella seconda approvazione è passato da 5 a 30 articoli, è quello di semplificare le procedure di gara e di aggiudicazione degli appalti, prevedendo un regolamento unico che riunirà una serie di provvedimenti attuativi del Codice dei contratti, e di ridurre anche gli oneri informativi a carico delle amministrazioni pubbliche. Per semplificare e velocizzare le procedure inerenti gli appalti di importo inferiore alle soglie previste a livello comunitario, viene reintrodotta la preferenza del criterio del minor prezzo ed eliminato l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori; inoltre, in caso di indisponibilità di esperti iscritti nell’albo tenuto dall’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), le stazioni appaltanti potranno nominare la commissione di gara anche solo parzialmente. Tra le misure introdotte anche quella che prevede la possibilità di nominare commissari straordinari o di esercitare poteri sostitutivi per favorire la realizzazione di alcune opere pubbliche ritenute strategiche.

Si introducono, poi, specifiche norme per erogare indennizzi a cittadini e imprese che stiano subendo disagi a causa del cantiere per la ricostruzione dell’ex ponte Morandi a Genova, nonché per le zone d’Italia colpite da eventi sismici. Su questo fronte vengono autorizzati alcuni interventi, suddividendoli in “rilevanti”, di “minore rilevanza” o “privi di rilevanza” così come ulteriori disposizioni urgenti per potenziare il Sistema Nazionale della Protezione Civile.
Le irregolarità fiscali non definitive escludono le imprese dalle gare
Un’irregolarità fiscale o contributiva non accertata in maniera definitiva, di importo anche relativamente piccolo (sopra i 5mila euro), legittima l’amministrazione a escludere un’impresa da una procedura di appalto.
Scorrendo le decine di modifiche appena portate al nostro sistema di contratti pubblici dal decreto Sblocca cantieri (Dl n. 32/2019 ), è questa la novità (peraltro, già in vigore dal 19 aprile scorso) che rischia di avere un impatto maggiore sulla vita delle imprese. Aumentando di molto il grado di incertezza.

L’articolo 1 dispone

“Un operatore economico può essere escluso dalla partecipazione a una procedura d’appalto se la stazione appaltante è a conoscenza e può adeguatamente dimostrare che lo stesso non ha ottemperato agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali non definitivamente accertati. Il presente comma non si applica quando l’operatore…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it