Per le violazioni formali commesse fino al 2015 i termini si allungano – Diario quotidiano del 19 marzo 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 19 marzo 2019

1) Per le violazioni formali commesse fino al 2015, i termini per la notifica della contestazione sono prorogati di due anni
2) Nota Integrativa: informativa dei contributi da amministrazioni pubbliche
3) Cooperative agricole: chiarimenti del Fisco sulla fatturazione elettronica
4) Patent box: per l’agevolazione vanno considerati i costi fiscalmente deducibili in toto
5) Tutti i risultati raggiunti dal fisco italiano nell’anno 2018
6) Fisco, Tria: nessuna stima flat tax, cifre prive fondamento
7) IVA: Esercizio del diritto di rivalsa ok per la stabile organizzazione
8) Assonime si pronuncia sul superamento del SISTRI con circolare
9) Brexit: iniziative informative promosse dall’Agenzia Dogane e Monopoli

Per le violazioni formali commesse fino al 2015 i termini si allungano - Diario quotidiano del 19 marzo 20191) Per le violazioni formali commesse fino al 2015, i termini per la notifica della contestazione sono prorogati di due anni

2) Nota Integrativa: Informativa dei contributi da amministrazioni pubbliche

3) Cooperative agricole: chiarimenti del Fisco sulla fatturazione elettronica

4) Patent box: per l’agevolazione vanno considerati i costi fiscalmente deducibili in toto

5) Tutti i risultati raggiunti dal fisco italiano nell’anno 2018

6) Fisco, Tria: nessuna stima flat tax, cifre prive fondamento

7) IVA: Esercizio del diritto di rivalsa ok per la stabile organizzazione

8) Assonime si pronuncia sul superamento del SISTRI con circolare

9) Brexit: iniziative informative promosse dall’Agenzia Dogane e Monopoli

******

1) Per le violazioni formali commesse fino al 2015, i termini per la notifica della contestazione sono prorogati di due anni

In deroga allo Statuto del contribuente, (art. 3. L. 27 luglio 2000, n. 212), per le violazioni formali commesse fino al 31.12.2015, oggetto di processo verbale di constatazione, anche dopo il 24 ottobre 2018, vengono prorogati di due anni i termini (art. 20, co. 1, del Dlgs 18 dicembre 1997, n. 472) per la notifica dell’atto di contestazione o di irrogazione.

Lo prevede il punto 3.1 del provvedimento del d