Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) da allegare a Redditi 2019 - Diario quotidiano del 12 febbraio 2019

1) Rendite di provenienza elvetica: istituito un nuovo codice tributo per il modello F24
2) Tax credit: le richieste decorrono dal 7 febbraio 2019
3) “Saldo e stralcio” dei carichi affidati all’Agente della riscossione
4) Redditi di cittadinanza e di pensioni a rischio privacy
5) Moduli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) da allegare a Redditi 2019: sanzioni per la mancata presentazione
6) Legge di bilancio 2019: novità in tema di dichiarazione non finanziaria
7) Manovra di bilancio 2019: schede esplicative del D.L. fiscale e della Legge di bilancio 2019
8) Adempimenti del datore di lavoro in regime forfettario
9) LSU: una guida dal Ministero del Lavoro
10) ISEE: modifica periodo validità Dichiarazione Sostituiva Unica (DSU)

Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) da allegare a Redditi 2019 - Diario quotidiano del 12 febbraio 20191) Rendite di provenienza elvetica: istituito un nuovo codice tributo per il modello F24

2) Tax credit: le richieste decorrono dal 7 febbraio 2019

3) “Saldo e stralcio” dei carichi affidati all’Agente della riscossione

4) Redditi di cittadinanza e di pensioni a rischio privacy

5) Moduli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) da allegare a Redditi 2019: sanzioni per la mancata presentazione

6) Legge di bilancio 2019: novità in tema di dichiarazione non finanziaria

7) Manovra di bilancio 2019: schede esplicative del D.L. fiscale e della Legge di bilancio 2019

8) Adempimenti del datore di lavoro in regime forfettario

9) LSU: una guida dal Ministero del Lavoro

10) ISEE: modifica periodo validità Dichiarazione Sostituiva Unica (DSU)

*****

5) Moduli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) da allegare a Redditi 2019: sanzioni per la mancata presentazione

I vari modelli degli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale (ISA), eccettuati i classici casi di esclusione, dovranno essere allegati al Modello Redditi 2019 pena l’applicazione di sanzioni.

La mancata allegazione, oltre all’applicazione delle sanzioni potrebbe poi sfociare nell’applicazione dell’accertamento di tipo induttivo.

In tal senso, viene precisato nelle istruzioni ministeriali necessarie per la compilazione degli Indici.

Gli ISA sono indicatori (al pari degli ex studi di settore) che, misurando attraverso un metodo statistico- economico, dati e informazioni relativi a più periodi d’imposta, forniscono una sintesi di valori tramite la quale sarà possibile verificare la normalità e la coerenza della gestione professionale o aziendale dei contribuenti.

Il riscontro trasparente della correttezza dei comportamenti fiscali consentirà di individuare i contribuenti che, risultando “affidabili”, avranno accesso a significativi benefici premiali.

Il Modello ISA costituisce parte integrante del modello REDDITI 2019 ed è utilizzato per la dichiarazione dei dati rilevanti ai fini della applicazione e dell’aggiornamento degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA).

I modelli ISA approvati e le relative istruzioni sono disponibili sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it.

Nella “Parte generale” vengono collocate le istruzioni comuni a tutti gli ISA. Nei modelli ISA sono richieste informazioni di natura contabile ed extracontabile.

I dati contabili contenuti nei quadri destinati all’indicazione dei dati strutturali andranno comunicati senza considerare eventuali variazioni fiscali derivanti dall’applicazione di disposizioni tributarie, in quanto il dato rilevante è quello risultante dalle scritture contabili. Viceversa, i dati contabili da indicare nel quadro F o G sono forniti tenendo conto delle eventuali variazioni fiscali determinate dall’applicazione di disposizioni tributarie (se non diversamente specificato nelle istruzioni dell’ISA applicabile).

Pertanto, ad es., le spese e i componenti negativi relativi ad autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli utilizzati nell’esercizio dell’impresa andranno assunti tenuto conto di quanto previsto dall’art. 164 del TUIR.

Il valore delle esistenze iniziali e delle rimanenze finali, da indicare nel quadro F sarà determinato in relazione alle merci effettivamente giacenti nel magazzino, anche se in precedenza i relativi costi, sulla base delle disposizioni previste dal regime dei “minimi”, di quello di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità o di quello semplificato, sono stati dedotti integralmente nel periodo di imposta di acquisto.

Applicazione degli ISA

Tramite il software ISA il contribuente, dopo aver inserito i valori delle variabili contabili ed extracontabili, potrà verificare la propria posizione rispetto alle risultanze dell’applicazione degli ISA.

L’applicazione fornirà, in particolare, indicazioni relative al punteggio dell’ISA e ai punteggi dei singoli indicatori…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it