Esterometro e Spesometro: invio dati al 30 aprile 2019 - Diario quotidiano del 27 Febbraio 2019

Esterometro e Spesometro: invio dati al 30 aprile 2019 - Diario quotidiano del 27 Febbraio 20191) Esterometro e Spesometro: invio dati al 30 aprile 2019, DPCM bollinato

2) Fattura elettronica: ai dubbi applicativi risponde Assosoftware

3) Chiarimenti sull’obbligo della fattura elettronica per i non residenti

4) Pubblicità e trasparenza per i contributi pubblici: assolvimento dell’obbligo già entro il 28 febbraio

5) Fatture tax free e fatture elettroniche

6) ECOFIN: adotta posizione comune sulla riforma ESA

7) Decreto Semplificazioni: novità in materia di IVA e Dogane

8) Lavoratore con figli: le novità sui congedi per il 2019

9) Sgravio INAIL per interventi eccezionali di sicurezza sul lavoro nel 2018

10) Immobili in costruzione: nuove regole per la stipula dei contratti

*****

1) Esterometro E Spesometro: invio dati al 30 aprile 2019, DPCM bollinato

Come riferito in stampa specializzata, il DPCM è stato bollinato ed è andato alla firma. La proroga dell’esterometro e dello spesometro al 30 aprile 2019 sarebbe ora ufficiale.

Il dpcm con lo slittamento del termine dei due adempimenti in scadenza il prossimo 28 febbraio sarebbe stato bollinato dalla Ragioneria il 25 febbraio 2019 per essere poi depositato sul tavolo del presidente del consiglio dei ministri dei ministri per la firma conclusiva. La richiesta di proroga era stata unanime dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e dalle sigle sindacali dei professionisti che evidenziavano un ingorgo con gli altri adempimenti fiscali del periodo.

La proroga dovrebbe interessare la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2018, (art. 21, dl 78/2010).

LEGGI QUI I SUGGERIMENTI PRATICI DI NICOLA FORTE SULL’ESTEROMETRO

2) Fattura elettronica: ai dubbi applicativi risponde Assosoftware

Continua l’attività di consulenza fiscale, in luogo di quella che magari dovrebbe offrire l’Agenzia delle entrate (o altri enti professionali), sui risvolti applicativi della fatturazione elettronica.

Ebbene Assosoftware ha pubblicato il 25 febbraio 2019, sul proprio sito internet, le due seguenti risposte a quesiti posti dai propri associati:

Detrazione Iva per i trimestrali: per un’operazione effettuata nel corso del trimestre, l’Iva per il cessionario potrà essere detratta se ricevuta la fattura entro il giorno 15 del secondo mese successivo al termine del trimestre (altrimenti slitterà al trimestre successivo in cui viene ricevuta la fattura d’acquisto nel SDI delle Entrate).

Fattura emessa per conto del Cedente: anche per le fatture passive, il Cessionario che possiede il documento possa già procedere alla sua registrazione senza attendere i tempi del SdI.

DOMANDA

RISPOSTA

Per i soggetti trimestrali che ricevono fatture di acquisto oltre il termine del trimestre ma entro il termine della liquidazione e comunque relative ad operazioni effettuate nel periodo di liquidazione, l’imposta è detraibile nel trimestre stesso? Si vedano gli esempi di seguito riportati:

Data operazione 30/3/2019, fattura trasmessa il 30/3/2019, consegnata da SDI al cessionario l’1/4/2019, annotata dal cessionario entro il 15/4. Il cessionario può detrarre l’iva nel 1° trimestre?

Data operazione 30/3/2019, fattura trasmessa il 15/5/2019, consegnata da SDI al cessionario il 15/5/2019, annotata dal cessionario il 15/5/2019. Il cessionario può detrarre l’iva nel 1° trimestre?

Premesso che l’articolo 14 del DL 119/2018 afferma:

1. Nell’articolo 1, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 100, dopo il primo periodo e’ aggiunto il seguente: «Entro il medesimo termine di cui al periodo precedente puo’ essere esercitato il diritto alla detrazione dell’imposta relativa ai documenti di acquisto ricevuti e annotati entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, fatta eccezione per i documenti di acquisto relativi ad operazioni effettuate nell’anno precedente».

Anche se la norma non include esplicitamente i contribuenti trimestrali riteniamo che la ratio, come…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it