Accertamenti standardizzati: funzionamento dei nuovi ISA (sostituiscono Studi di Settore) - Diario quotidiano del 10 gennaio 2019

Accertamenti standardizzati: funzionamento dei nuovi Isa - Diario quotidiano del 10 gennaio 20191) Frode fiscale: niente recidiva, stop alla sospensione dall’Ordine professionale

2) Accertamenti standardizzati: funzionamento dei nuovi Isa spiegato da AssoSoftware con le prime anticipazioni

3) Comunicazioni all’anagrafe tributaria dei dati assicurativi: nuova versione del software SID

4) Bonus ai dipendenti: é indeducibile l’accantonamento contabile dell’OIC 29-31

5) Entrate tributarie in salita

6) Portale fattura elettronica dei Commercialisti, tutti i chiarimenti Unimatica

7) Commercialisti: videoconferenza sulla fatturazione elettronica tra privati a giorni

8) AdR: online documentazione e nuova funzionalità

9) IAS/IFRS distribuzione in natura di dividendo: scissione parziale a favore dell’unico socio, con l’asset, fiscalmente neutra

****

2) Accertamenti standardizzati: funzionamento dei nuovi Isa spiegato da Asso Software con le prime anticipazioni

Nuovi strumenti informatici per applicare gli Isa nel 2019, interessante nota del Comitato tecnico AssoSoftware resa nota l’8 gennaio 2019.

Adesso che è tutto ufficiale (come si ricorderà, già l’anno scorso si sarebbero dovuti applicare gli Indici sintetici di affidabilità fiscale, mentre poi ci siamo ritrovati ad applicare nuovamente gli Studi di settore) Asso Software formnisce le anticipazioni, in materia di Isa.

Anticipazioni che, durante un convegno, sono state fornite dai rappresentanti di Agenzia delle entrate e Sogei che hanno illustrato rispettivamente le novità normative e le novità tecniche dei nuovi Isa 2019.

Funzionamento degli Isa

Gli «Indici sintetici di affidabilità», nel misurare attraverso un metodo statistico-economico che si avvale di dati e informazioni relativi a più periodi d’imposta, hanno il compito di fornire una sintesi di valori tramite la quale è possibile verificare la gestione professionale o aziendale dei contribuenti, con l’obiettivo finale di definirne il livello di affidabilità fiscale.

Il riscontro trasparente della correttezza dei comportamenti fiscali, consente di individuare i soggetti che, risultando “affidabili”, avranno accesso a significativi benefici premiali – legati al proprio posizionamento – in termini, ad esempio, di semplificazione degli adempimenti ed esclusione dai controlli.

In altre parole, il voto attribuito serve da una parte a individuare i contribuenti potenzialmente meno virtuosi da inserire in apposite liste di controllo, dall’altra a rendere fruibili alcune interessanti agevolazioni ai più virtuosi.

I vantaggi per i contribuenti che risulteranno affidabili agli Isa saranno concreti e riguarderanno, in particolare, le modalità di accertamento di tipo analitico-presuntivo e di determinazione sintetica del reddito, nonché i termini per l’accertamento e l’apposizione del visto di conformità.

Più in dettaglio, in relazione ai diversi livelli di affidabilità fiscale, saranno riconosciuti i seguenti benefici:

  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione di crediti per un importo non superiore a 50mila euro annui relativamente all’Iva e per un importo non superiore a 20mila euro annui relativamente alle imposte dirette e all’Irap;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità, ovvero dalla prestazione della garanzia, per i rimborsi dell’Iva per un importo non superiore a 50mila euro annui;
  • esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative;
  • esclusione degli accertamenti basati sulle presunzioni semplici, anche in ambito Iva;
  • anticipazione di almeno un anno dei termini di decadenza per l’attività di accertamento, anche in ambito Iva;
  • esclusione della determinazione sintetica del reddito complessivo, a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di due terzi il reddito dichiarato.

È infine previsto l’obbligo, per l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza, di tener conto del livello di affidabilità fiscale dei contribuenti derivante…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it