Omaggi natalizi e deduzione fiscale - Diario quotidiano del 12 dicembre 2018

Omaggi natalizi e deduzione fiscale - Diario quotidiano del 12 dicembre 20181) Bilancio 2018: assestamenti di fine anno

2) Natale è vicino: al via la corsa per l’acquisto degli omaggi natalizi con un occhio alla loro deduzione fiscale

3) La disapplicazione della disciplina antielusiva va provata in modo inequivocabile

4) Credito d’imposta per lo sviluppo: Si ai costi sostenuti per attività di ricerca commissionata a società residente dal socio unico statunitense

5) Contraffazione dell’Euro in Italia: nel 2017 sequestro record di monete

6) AgenziaEntrateRiscossione: chiusura punti informativi e sportelli durante le festività

7) Fatturazione elettronica: online dal 18 dicembre 2018 il portale dei Commercialisti

8) Assegno straordinario di sostegno al reddito

9) Esonero pagamento quote di accantonamento del TFR e pagamento contributo licenziamento

10) Altre di lavoro

***
2) Natale è vicino: al via la corsa per l’acquisto dei regali con un occhio alla loro deduzione fiscale

Il traffico stradale nei prossimi giorni si implementerà per la corsa ai consueti regali natalizi.

Dal punto di vista fiscale occorre tenere conto dei consueti limiti di deducibilità dei costi e della relativa detraibilità dell’Iva.

E’, quindi, necessario distinguere tra beni acquisiti appositamente per essere regalati ed omaggi costituiti da beni oggetto dell’attività di impresa.

Omaggi a soggetti terzi di beni che non rientrano nell’attività d’impresa

I costi sostenuti per l’acquisto di beni ceduti gratuitamente a terzi la cui produzione o il cui scambio non rientra nell’attività propria dell’impresa sono:

  • integralmente deducibili dal reddito di impresa nel periodo di sostenimento, se di valore unitario non superiore a 50 euro;
  • qualificati come spese di rappresentanza.

Valore unitario inferiore a 50 euro integralmente deducibili

Valore unitario superiore a 50 euro la spesa rientra tra quelle di rappresentanza.
Le nuove soglie contenute nel testo dell’articolo 108, Tuir sono le seguenti:

  • 1,5% dei ricavi e altri proventi fino a 10 milioni di euro;
  • 0,6% dei ricavi e altri proventi per la parte eccedente 10 milioni di euro e fino a 50 milioni;
  • 0,4% dei ricavi e altri proventi per la parte eccedente 50 milioni di euro

Superato il limite di deducibilità così stabilito, la restante parte delle spese sono da intendersi indeducibili con necessità di operare apposita variazione in aumento in dichiarazione dei redditi.

In merito all’Iva il D.P.R. 633/1972 afferma che non è ammessa la detrazione dell’Iva relativa alle spese di rappresentanza, tranne quelle sostenute per l’acquisto di beni di costo unitario non superiore a 50 euro.

Omaggi a soggetti terzi di beni che rientrano nell’attività d’impresa

Sotto l’aspetto reddituale, tali beni acquistati o prodotti per la commercializzazione e successivamente destinati a omaggio costituiscono spesa di rappresentanza.

Dal lato Iva, la cessione gratuita deve essere assoggettata a imposta (tramite fattura al cliente, con o senza rivalsa; solitamente si preferisce l’utilizzo dell’autofattura o del registro omaggi) sulla base del prezzo di acquisto o, in mancanza, del prezzo di costo dei beni, determinato nel momento in cui si effettua la cessione gratuita.

Omaggi a dipendenti di beni da parte dell’impresa

Si ricorda che le erogazioni liberali in natura (sotto forma di beni o servizi o di buoni rappresentativi degli stessi) concesse ai singoli dipendenti costituiscono reddito di lavoro dipendente per questi ultimi se di importo superiore a 258,23 euro nello stesso periodo d’imposta (se di importo complessivo inferiore a 258,23 euro sono esenti da tassazione). Pertanto, il superamento per il singolo dipendente della franchigia di 258,23 euro comporterà la ripresa a tassazione di tutti i benefits (compresi gli omaggi) erogati da parte del datore di lavoro.

CONTINUA… LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DIARIO (19 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it