Obbligo di fatturazione elettronica per subappaltatori e subcontraenti

di Massimo Pipino

Pubblicato il 13 dicembre 2018



ASSONIME, che aveva già fornito alcune precisazioni in materia, in riferimento alle operazioni di cessione di carburanti per autotrazione, è nuovamente intervenuta sulle problematiche applicative di cui all’obbligo di fattura elettronica che, come noto, a partire dal 1° luglio 2018, è previsto per i soggetti appaltatori, subappaltatori e fornitori appartenenti alla filiera delle costruzioni attivi nei confronti della Pubblica Amministrazione. In tal senso ASSONIME ha provveduto a riepilogare la disciplina del nuovo adempimento chiarendone alcune incertezze. Esaminiamo i punti di maggiore interesse

Obbligo di fatturazione elettronica per subappaltatori e subcontraentiIn data 28 novembre u.s. ASSONIME, che aveva già fornito alcune precisazioni in materia di fatturazione elettronica con la precedente circolare n. 17 del 2018 in riferimento alle operazioni di cessione di carburanti per autotrazione, è nuovamente intervenuta sulle problematiche applicative di cui all’obbligo di fatturazione elettronica che, come noto, a partire dal 1° luglio 2018, è previsto per i soggetti appaltatori, subappaltatori e fornitori appartenenti alla filiera delle costruzioni attivi nei confronti della Pubblica Amministrazione. Con il documento in parola ASSONIME ha provveduto a riepilogare la disciplina del nuovo adempimento chiarendone alcune incertezze. I punti di maggiore interesse della circolare sono i seguenti.

L’obbligo generalizzato entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2019

Partendo dalla constatazione che al 1° gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo generalizzato della fatturazione elettronica, ASSONIME ribadisce che l’obbligo interesserà in generale tutti i soggetti IVA che effettuano cessioni di beni e prestazioni di servizi, sia nei confronti di soggetti passivi d’imposta che nei confronti dei consumatori finali.

A questo proposito la circolare n. 24/2018, ricordando che la fatturazione elettronica è stata anticipata a partire dal 1° luglio 2018 in relazione:

  • alle prestazioni che sono effettuate da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera di imprese nell’ambito di contratti di appalto che hanno ad oggetto lavori, forniture, servizi, stipulati con