Estensione dell’esclusione dal regime forfetario per il 2019 - Diario quotidiano del 7 dicembre 2018

Estensione dell’esclusione dal regime forfetario per il 2019 - Diario quotidiano del 6 dicembre 20181) Estensione dell’esclusione dal regime forfetario per il 2019

2) Tassazione agevolata degli utili reinvestiti per l’acquisizione di beni materiali strumentali e per l’incremento dell’occupazione

3) Estromissione agevolata immobili strumentali

4) PMI: voucher manager

5) Raccolta capitali PMI e imprese sociali

6) Modifiche alla normativa in materia di limiti all’utilizzo del denaro contante

7) Disposizioni in materia di congedo obbligatorio per il padre lavoratore dipendente

8) Sconti ai soci farmacisti iscritti all’albo nell’ambito di talune società che svolgono attività di farmacie private

9) Modifiche al codice civile in materia di donazioni

10) Disposizioni in materia di sport, al CONI succede Sport e salute S.p.A.

11) Rivalutazione quote societarie

12) Deducibilità perdite su crediti in sede di prima applicazione dell’IFRS 9

13) Cartolarizzazione crediti con finanziamento e trasferimento rischio su società di cartolarizzazione

14) Norme in materia di entrate locali: Riduzione della base imponibile IMU

***

1) Estensione dell’esclusione dal regime forfetario per il 2019

La sintesi degli emendamenti approvati dalla V Commissione Bilancio alla legge di bilancio 2019 viene illustrata dal Servizio studi della Camera dei Deputati nel Dossier del 5 dicembre 2018.

Estensione del regime forfetario: con le modifiche all’articolo 1, comma 57 lettera d-bis) della legge n. 190 del 2014, si chiarisce che sono escluse dal nuovo regime forfettario (ora, comunemente, chiamato flat tax, ovvero quello che sarà in vigore dal 2019), le persone fisiche che esercitino la propria attività prevalentemente nei confronti dei datori con i quali siano in essere rapporti di lavoro, o lo siano stati nei due precedenti periodi d’imposta, ovvero nei confronti di soggetti riconducibili ai medesimi datori di lavoro. Questo al fine di evitare un incentivo indiretto alla trasformazione di rapporti di lavoro dipendente in altre forme contrattuali che godono dell’agevolazione in commento.

Nel testo originario del DDL, la lettera d-bis) esclude dal regime forfettario i soggetti che hanno percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati (indipendentemente dal compenso percepito) e che esercitano attività d’impresa, arti o professioni prevalentemente nei confronti dei datori di lavoro dei due anni precedenti, ovvero di soggetti agli stessi riconducibili.

Deducibilità ai fini Ires e Irpef dell’Imu sugli immobili strumentali

Viene raddoppiata, portandola dal 20% al 40%, la percentuale di deducibilità dell’IMU dovuta sugli immobili strumentali dalle imposte sui redditi. Viene a tal fine novellato l’articolo 14, comma 1 del D.Lgs. n. 23 del 2011 (federalismo municipale).

Imposta sostitutiva per imprenditori individuali ed esercenti arti e professioni

Con le modifiche vengono escluse dal regime agevolato con imposta sostitutiva al 20% le persone fisiche che esercitino la propria attività prevalentemente nei confronti dei datori coi quali siano in essere rapporti di lavoro o lo siano stati nei due precedenti periodi d’imposta, ovvero nei confronti di soggetti riconducibili ai medesimi datori di lavoro.

Ciò al fine di evitare un incentivo indiretto alla trasformazione di rapporti di lavoro dipendente in altre forme contrattuali che godono dell’agevolazione in commento.

Altra modifica, con finalità di coordinamento è quella dell’esclusione dall’obbligo di operare le ritenute alla fonte richieste dalla legge opera per i soli contribuenti persone fisiche (in luogo di riferirsi ai “soggetti”), ove accedano al regime di imposta sostitutiva.

CONTINUA… LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DIARIO (22 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it