Decreto Fiscale: approvato definitivamente - Diario quotidiano del 17 dicembre 2019

1) Decreto fiscale 119/2018: approvazione definitiva, ecco tutti i contenuti
2) Note e Studi di Assonime su come migliorare infrastrutture e investimenti
3) Fattura elettronica: l’Associazione Commercialisti ne chiede il rinvio al Tribunale
4) E-commerce Iva: partita la consultazione pubblica
5) Operazioni inesistenti: onere della prova a carico del contribuente
6) Commissione tributaria: ok alla costituzione in via telematica contro il ricorso cartaceo
7) Riassunzione del giudizio tributario entro sei mesi
8) Determinazione della rendita catastale degli impianti eolici

diario-quotidianoLe notizie di oggi:

1) Decreto fiscale 119/2018: approvazione definitiva, ecco tutti i contenuti

2) Note e Studi di Assonime su come migliorare infrastrutture e investimenti

3) Fattura elettronica: l’Associazione Commercialisti ne chiede il rinvio al Tribunale

4) E-commerce Iva: partita la consultazione pubblica

5) Operazioni inesistenti: onere della prova a carico del contribuente

6) Commissione tributaria: ok alla costituzione in via telematica contro il ricorso cartaceo

7) Riassunzione del giudizio tributario entro sei mesi

8) Determinazione della rendita catastale degli impianti eolici

***

Decreto fiscale 119/2018: approvazione definitiva, ecco tutti i contenuti

Camera dei deputati news del 13/12/2018: La Camera, dopo aver votato, con 310 voti favorevoli e 228 voti contrari, la questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria (C. 1408), nel testo della Commissione, identico a quello approvato dal Senato, ha approvato in via definitiva il provvedimento.

Dal canto suo, il servizio studi della Camera ha offerto, oltre al Dossier del 11/12/2018 più analitico, la seguente sintesi dei contenuti del Decreto legge ora divenuto Legge:

D.L. 119/2018 – Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria.

Il provvedimento è suddiviso in due Titoli (I: Disposizioni in materia fiscale; II: disposizioni finanziarie urgenti e disposizioni in materia sanitaria). Il titolo I è composto dai Capi I (disposizioni in materia di pacificazione fiscale); II (disposizioni in materia di semplificazione fiscale e di innovazione del processo tributario nonché di contrasto all’evasione fiscale) e III (altre disposizioni fiscali). Il titolo II non è suddiviso in capi.

L’articolo 1, che riduce da trenta a venti milioni di euro la soglia di investimenti per i quali è possibile presentare l’istanza di interpello per i nuovi investimenti, consente di definire con modalità agevolata i processi verbali di constatazione. In particolare, si consente di regolarizzare le somme accertate nei suddetti verbali effettuando un’opposta dichiarazione e versando la sola imposta autoliquidata, senza sanzioni o interessi, entro il 31 maggio 2019.

L’articolo 2 consente di definire con modalità agevolate gli avvisi di accertamento, gli avvisi di rettifica e di liquidazione, gli atti di recupero, gli inviti al contraddittorio e gli accertamenti con adesione.

Il comma 2-bis dell’articolo 2 proroga al 30 giugno 2022 l’applicazione del meccanismo dell’inversione contabile facoltativa (cd. reverse charge).

L’articolo 3 reca la disciplina della definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione (cd. “rottamazione delle cartelle esattoriali”), nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2017.

L’articolo 4 dispone l’annullamento automatico dei debiti tributari fino a mille euro risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.

L’articolo 5 estende la definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione a quelli concernenti le risorse proprie tradizionali UE (dazi doganali, diritti produzione dello zucchero) e l’IVA sulle importazioni nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017.

L’articolo 6 consente di definire con modalità agevolate le controversie tributarie pendenti.

L’articolo 7 elimina, per le società e le associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro CONI la possibilità di avvalersi della dichiarazione integrativa per la regolarizzazione dei periodi d’imposta precedenti.

L’articolo 8 consente la definizione agevolata di debiti tributari maturati fino…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it