Alcuni casi particolari di notifica via pec – Diario quotidiano del 5 dicembre 2018

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 5 dicembre 2018

1) Notifica della cartella di pagamento con PEC: non occorre il formato “p7m”
2) E’ valida la notifica della cartella via pec in pdf
3) Notifica all’estero dell’avviso di accertamento illegittima
4) “Accesso breve”: è legittimo l’avviso di accertamento non preceduto da PVC
5) Iva al 22% sulle spese cancello/citofono/ascensore del condominio
6) Dichiarazione di successione rettificativa: correzione dell’errore entro un anno, se incide sulla base imponibile
7) L’INPS riorganizza le sedi legali
8) Riduzione del premio assicurativo 2018 per le imprese artigiane

diario-quotidianoLe notizie di oggi:

1) Notifica della cartella di pagamento con PEC: non occorre il formato “p7m”

2) E’ valida la notifica della cartella via pec in pdf

3) Notifica all’estero dell’avviso di accertamento illegittima

4) “Accesso breve”: è legittimo l’avviso di accertamento non preceduto da PVC

5) Iva al 22% sulle spese cancello/citofono/ascensore del condominio

6) Dichiarazione di successione rettificativa: correzione dell’errore entro un anno, se incide sulla base imponibile

7) L’INPS riorganizza le sedi legali

8) Riduzione del premio assicurativo 2018 per le imprese artigiane

***

Notifica della cartella di pagamento con PEC: non occorre il formato “p7m”

Formato “p7m” necessario so