Il nuovo obbligo di comunicazione all'Enea - Diario Quotidiano del 29 novembre 2018

diario-quotidiano1) IVA: circolare di Assonime sulla fatturazione elettronica delle prestazioni rese dai subappaltatori

2) Definizione agevolata delle cartelle: nuovo termine al 7 dicembre per le rate scadute

3) Bonus fiscale: obbligo di comunicazione all’Enea

4) Interpello Nuovi Investimenti: irrevocabilità del regime di “branch exemption”

5) Fondo IPOST: bando per contributi handicap grave e per grave malattia

6) Schema di convenzione tra l’INPS e i soggetti abilitati all’assistenza fiscale

7) Proroga inversione contabile a metà 2022

8) Semplificazione delle modalità di accesso all’indennità di accompagnamento per gli ultrasessantacinquenni: Modalità unica di trasmissione delle domande

9) Agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati: spese documentate con l’applicazione “INPS mobile”

***

Bonus fiscale mobili: comunicazione all’Enea

Comunicazione all’Enea per la cd. “Detrazione 50% IRPEF per spese di ristrutturazione” entro il 19 febbraio 2019.

La comunicazione deve essere effettuata anche nel caso di acquisto di elettrodomestici per i quali si fruisce del bonus mobili, ma solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 1° gennaio 2017.

Come è noto, l’ENEA, con la nota del 22 novembre 2018, ha comunicato che è on line – all’indirizzo http://ristrutturazioni2018.enea.it – il portale per la trasmissione alla stessa delle informazioni relative agli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati a partire dall’anno 2018, che accedono alle detrazioni fiscali del 50% (bonus casa).

La nuova comunicazione è stata introdotta ai fini del monitoraggio e della valutazione del risparmio energetico conseguito.

Termine per l’invio

La trasmissione dei dati deve avvenire entro 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori (come da certificato di fine dei lavori o da dichiarazione di conformità) o del collaudo.

Per gli interventi la cui data di fine lavori o il cui collaudo sono compresi tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 la comunicazione andrà inviata entro il 19 febbraio 2019, difatti come avverte la guida dell’Agenzia delle entrate “Solo per gli interventi la cui data di fine lavori (o di collaudo) è compresa tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 il termine dei 90 giorni decorre da quest’ultima data”.

Modalità

Per effettuare la trasmissione della comunicazione occorre registrarsi al portale, direttamente dal soggetto beneficiario che ha pagato l’intervento e che beneficerà della detrazione IRPEF 50%, ovvero da intermediari (es. tecnico, amministratore di condominio, ecc.).

Contenuto

Nella comunicazione vanno indicati i dati anagrafici del soggetto beneficiario, i dati dell’immobile oggetto degli interventi e i dati tecnici dell’intervento che origina la detrazione.

Al termine della compilazione si effettuato l’invio e, conseguentemente, si riceve un numero della ricevuta elettronica.

Interventi da comunicare

In linea generale, rilevano gli interventi di ristrutturazione, beneficiari del bonus fiscale del 50%, che sono volti anche a conseguire il risparmio energetico.

In particolare, la comunicazione deve essere inviata, oltre che per gli elettrodomestici sopra indicati, per i seguenti interventi.

  • di coibentazione delle strutture edilizie (interventi con riduzione della trasmittanza dei serramenti o delle strutture opache verticali od orizzontali ecc.);
  • con riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti delimitanti gli ambienti riscaldati con l’esterno, i vani freddi e il terreno;
  • installazione di impianti (collettori solari) per produzione di acqua calda sanitaria e/o riscaldamento ambienti;
  • sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per riscaldamento ambienti (con o senza produzione di acqua calda sanitaria) o per la sola produzione di acqua calda per una…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it