Delega per la fatturazione elettronica: i suggerimenti di Assosoftware - Diario quotidiano del 21 novembre 2018

diario-quotidianoLe notizie di oggi:
1) Affitto d’azienda: il fisco deve riconoscere gli atti anche se solo verbali
2) Cartelle esattoriali: la rateizzazione interrompe la prescrizione
3) Riqualificazione dell’ente assistenziale in ente commerciale: non rileva la mancanza della contabilità semplificata
4) Esportazione delle merci: regime sospensivo
5) Come ricevere e attivare la delega dei propri clienti per accedere ai servizi di fatturazione elettronica
6) La società italiana trasferisce la sede in Germania: risposta delle Entrate
7) Passaggio al regime forfetario nella norma: risposte dell’Agenzia delle Entrate
8) Possibile trasferire l’intero credito Iva maturato dalla società conferente
9) Modello F24: novità nella compilazione della sezione Inps
10) “Operazione Estratto Conto”: al via la nuova campagna informativa

***

Come ricevere e attivare la delega dei propri clienti per accedere ai servizi di fatturazione elettronica

In attesa che si pronunci ufficialmente l’Agenzia delle entrate, AssoSoftware fornisce, con una nota del Comitato tecnico, delle interessanti informazioni operative sulle modalità a disposizione dell’intermediario fiscale (cd. «studio») per poter ricevere e attivare delega dei propri clienti per accedere ai servizi di fatturazione elettronica dell’Agenzia delle Entrate per loro conto.

Modalità a disposizione dell’intermediario per farsi rilasciare la delega dai propri clienti

Le possibilità a disposizione dell’intermediario fiscale, per farsi rilasciare dai propri clienti la delega per utilizzare per loro conto i servizi di fatturazione elettronica del sito «Fatture e corrispettivi» dell’agenzia delle Entrate, sono sostanzialmente tre.

1. Delega diretta

Prevede che il cliente dello studio, accedendo al sito
«Fatture e corrispettivi» delle Entrate con le proprie credenziali FiscOnline, conferisca allo studio in modalità esclusivamente elettronica una o più deleghe per ciascuno dei servizi disponibili.

Non appena conferite tali deleghe, l’intermediario è immediatamente abilitato ai servizi per conto del cliente con le proprie credenziali di intermediario.
Vantaggi: non richiede la sottoscrizione e la conservazione del modulo cartaceo (l’intero processo di delega è infatti telematico ed è effettuato direttamente dal cliente) e non richiede la disponibilità delle informazioni aggiuntive della dichiarazione Iva (righi VE50, VL32, VL33).

Svantaggi: necessita che il cliente abbia a disposizione le proprie credenziali FiscOnline.

2. Delega puntuale

Lo studio raccoglie la delega cartacea sottoscritta dal cliente e la conserva per 10 anni dopo averla annotata in un apposito registro, insieme alla fotocopia del documento di identità utilizzato per l’identificazione.

In fase di trasmissione deve altresì indicare le informazioni aggiuntive della dichiarazione Iva (righi VE50, VL32, VL33).

Prevede l’utilizzo delle nuove funzionalità web che saranno rese disponibili a partire dal 30 novembre 2018 sul portale dell’agenzia delle Entrate.

Vantaggi: non necessita che il cliente abbia a disposizione le proprie credenziali FiscOnline.
Svantaggi: richiede la sottoscrizione e la conservazione del modulo cartaceo e richiede la disponibilità delle informazioni aggiuntive della dichiarazione Iva (righi VE50, VL32, VL33) e degli estremi del documento di identità utilizzato per l’identificazione.

3. Delega massiva

Prevede la generazione di un flusso telematico da trasmettere tramite le funzionalità web già disponibili sul portale dell’agenzia delle Entrate.
Tale flusso operativo richiede che l’intermediario raccolga la delega cartacea sottoscritta dal cliente e la conservi per 10 anni dopo averla annotata in un apposito registro, insieme alla fotocopia del documento di identità utilizzato per l’identificazione. In fase di trasmissione dovrà altresì indicare le informazioni aggiuntive della dichiarazione Iva (righi VE50, VL32, VL33).
Vantaggi: non necessita che il…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it