Registro trattamenti privacy per i condomini - Diario Quotidiano dell'11 ottobre 2018

Le notizie di oggi
1) Le modifiche alla deducibilità degli interessi passivi commentate da Assosoftware
2) Se non si presenta la dichiarazione almeno non si proceda con la compensazione
3) Iscrizione nel registro degli operatori compro oro
4) Registro trattamenti privacy per i condomini
5) Commercialisti e imprese, un binomio per la crescita: cluster “Made in Italy”
6) Disciplina dei premi di produttività chiarita da Assonime
7) Senato: l’Agenzia delle entrate in audizione sullo schema di DLgs contro le pratiche di elusione fiscale
8) Partite Iva: in arrivo gli alert sullo spesometro

***

Registro trattamenti privacy anche per i condomini

Tra i soggetti obbligati al Registro delle attività di trattamento rientrano anche i condomini.

Come è noto, il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato alcune faq con le istruzioni sul Registro delle attività di trattamento, previsto dal Regolamento UE n. 679/2016 (si veda nel Diario quotidiano del 9 ottobre 2018).

Dunque, l’adempimento riguarda anche il condominio nel momento in cui tratta “categorie particolari di dati” (es. delibere per interventi volti al superamento e all’abbattimento delle barriere architettoniche ai sensi della L. n. 13/1989; richieste di risarcimento danni comprensive di spese mediche relativi a sinistri avvenuti all’interno dei locali condominiali).

L’obbligo riguarda anche le associazioni, fondazioni e comitati ove trattino “categorie particolari di dati” e/o dati relativi a condanne penali o reati (organizzazioni di tendenza; associazioni a tutela di soggetti c.d. “vulnerabili” quali ad esempio malati, persone con disabilità, ex detenuti ecc.; associazioni che perseguono finalità di prevenzione e contrasto delle discriminazioni di genere, razziali, basate sull’orientamento sessuale, politico o religioso ecc.; associazioni sportive con riferimento ai dati sanitari trattati; partiti e movimenti politici; sindacati; associazioni e movimenti a carattere religioso).

Al di fuori dei casi di tenuta obbligatoria del Registro, il Garante ne raccomanda la redazione a tutti i titolari e responsabili del trattamento, in quanto strumento che, fornendo piena contezza del tipo di trattamenti svolti, contribuisce a meglio attuare, con modalità semplici e accessibili a tutti, il principio di accountability e, al contempo, ad agevolare in maniera dialogante e collaborativa l’attività di controllo del Garante stesso.

CONSULTA QUI TUTTI I NOSTRI ARTICOLI IN MATERIA DI PRIVACY

Registro dei trattamenti

Il Registro dei trattamenti è un documento di censimento e analisi dei trattamenti effettuati dal titolare o responsabile, in quanto tale deve essere mantenuto costantemente aggiornato poiché il suo contenuto deve sempre corrispondere all’effettività dei trattamenti posti in essere.

Queste le informazioni che devono essere contenute nel Registro delle attività di trattamento del titolare e in quello del responsabile:

  • nel campo “finalità del trattamento” oltre alla precipua indicazione delle stesse, distinta per tipologie di trattamento sarebbe opportuno indicare anche la base giuridica dello stesso;
  • nel campo “descrizione delle categorie di interessati e delle categorie di dati personali” andranno specificate sia le tipologie di interessati (es. clienti, fornitori, dipendenti) sia quelle di dati personali oggetto di trattamento (es. dati anagrafici, dati sanitari, dati biometrici, dati genetici, dati relativi a condanne penali o reati, ecc.);
  • nel campo “categorie di destinatari a cui i dati sono stati o saranno comunicati” andranno riportati, anche semplicemente per categoria di appartenenza, gli altri titolari cui siano comunicati i dati (es. enti previdenziali cui debbano essere trasmessi i dati dei dipendenti per adempiere agli obblighi contributivi);
  • nel campo “trasferimenti di dati personali verso un paese terzo o un’organizzazione internazionale” andrà riportata l’informazione relativa…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it