Manovra 2019: flat tax e cedolare secca - Diario quotidiano del 25 ottobre 2018

diario-quotidianoLe notizie di oggi:
1) Imprese minori: l’opzione non si estende ai bonus per il risparmio energetico e l’adeguamento sismico
2) Crediti d’imposta non dichiarati: occorre dichiarazione integrativa per ogni anno di omissione
3) Semplificazione e innovazione del processo tributario: decreto in Gazzetta Ufficiale
4) Ammortamento di beni tecnologicamente avanzati: nuovo principio delle Entrate
5) Pace fiscale: integrativa speciale a “prezzi stracciati”
6) In G.U. europea il regolamento sull’incertezza trattamenti ai fini dell’imposta sul reddito (IFRIC 23)
7) Funzione di modifica dei codici fiscali individuali errati
8) Attività di Vigilanza Documentale: monitoraggio del ticket di licenziamento, il datore di lavoro trasmetterà le lettere di assunzioni con tutti i particolari
9) Manovra 2019: ecco le modifiche al regime forfettario: estensione del “regime forfetario” 65 mila euro
10) Manovra 2019: tassazione agevolata del reddito corrispondente agli utili reinvestiti per l’acquisizione di beni materiali strumentali e per l’incremento dell’occupazione
11) Manovra 2019: cedolare secca sul reddito da locazione di immobili ad uso commerciale

***

Manovra 2019: ecco le modifiche al regime forfettario: estensione del “regime forfetario” a 65 mila euro

È ormai nota l’estensione del cd. regime forfettario (detta, in questi ultimi tempi flat tax) ai ricavi/compensi superiori a € 65.000,00, adesso una bozza della manovra 2019, aggiornata al 23 ottobre 2018, ne fornisce i seguenti particolari:

Subisce cambiamenti l’art. 1 della L. 23 dicembre 2014, n. 190.

Difatti, con la modifica dei commi 54 e 55 si dispone che le imprese individuali ed i professionisti applicano il regime forfetario, se nell’anno precedente hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a euro 65.000.

Ai fini della verifica della sussistenza del requisito per l’accesso al regime:

  • non rilevano gli ulteriori componenti positivi indicati nelle dichiarazioni fiscali ai sensi del comma 9 dell’articolo 9-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96;
  • nel caso di esercizio contemporaneo di attività contraddistinte da differenti codici ATECO, si assume la somma dei ricavi e dei compensi relativi alle diverse attività esercitate.

Vengono, quindi, sostituite, tra le condizioni ostative, le seguenti:

  • gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni che partecipano contemporaneamente all’esercizio dell’attività, a società di persone, ad associazioni o imprese familiari, ovvero a società a responsabilità limitata o ad associazioni in partecipazione;
  • i soggetti che hanno percepito redditi di lavoro dipendente o redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, e che esercitano attività d’impresa, arti o professioni prevalentemente nei confronti anche di uno dei datori di lavoro dei due anni precedenti o, in ogni caso, nei confronti di soggetti agli stessi direttamente o indirettamente riconducibili.

Infine, la parola “triennio” viene sostituita dalla parola “quinquennio”.

La tabella, allegato n. 4 annesso alla legge 23 dicembre 2014, n. 190, viene sostituita dalla seguente:

Progressivo

Gruppo di settore

Codici attività ATECO 2007

Coefficiente di Redditività

1

Industrie alimentari e delle bevande

(10 – 11)

40%

2

Commercio all’ingrosso e al dettaglio

45 – (da 46.2 a 46.9) – (da 47.1 a 47.7) – 47.9

40%

3

Commercio ambulante di prodotti alimentari e bevande

47.81

40%

4

Commercio ambulante di altri prodotti

47.82 – 47.89

54%

5

Costruzioni e attività immobiliari

(41 – 42 – 43) – (68)

86%

6

Intermediari del commercio

46.1

62%

7

Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

(55 – 56)

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it