Attestazione bonus pubblicità rilasciabile dal commercialista - Diario Quotidiano del 23 ottobre 2018

diario-quotidianoLe notizie di oggi:
1) Reddito di lavoro dipendente: niente detassazione Premi di risultato
2) Attestazione bonus pubblicità rilasciabile dal Commercialista
3) Agenti di commercio: Proroga di termini in materia di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA
4) Software sulla fatturazione elettronica: proteste dall’Associazione dei Commercialisti
5) Per i ricavi non dichiarati il fisco chiama in causa il vero responsabile: l’interposto non è soggetto passivo di imposta
6) Governo: La corretta applicazione della dichiarazione integrativa
7) Enti locali, al via il corso e-learning gratuito per revisori
8) Credito d’imposta per la fattura elettronica

***

Attestazione bonus pubblicità rilasciabile dal Commercialista

Credito d’imposta pubblicità: l’attestazione può essere rilasciata anche dal Commercialista dell’impresa che richiede il bonus (se è un revisore legale) e non va trasmessa, ma conservata ed esibita in caso di controllo.

Il 19 ottobre 2018, nella sezione del sito internet del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, sono state nuovamente aggiornate le Faq sul credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali.

L’ultimo chiarimento, dovuto a seguito delle richieste formulate dalle imprese interessate al bonus, riguarda l’attestazione sull’effettuazione delle spese, con particolare riferimento ai soggetti legittimati al rilascio, alle relative modalità e al contenuto del documento.

L’attestazione sull’effettuazione delle spese

La disciplina del credito d’imposta prevede che l’effettuazione delle spese relative agli investimenti pubblicitari incrementali deve risultare da un’apposita attestazione rilasciata dai soggetti legittimati ad apporre il visto di conformità rispetto alle dichiarazioni fiscali ovvero da coloro che esercitano la revisione legale dei conti (articolo 4, comma 2, Dpcm 16 maggio 2018, n. 90).

Soggetti legittimati al rilascio

Il dipartimento precisa che tra i soggetti legittimati al rilascio dell’attestazione di effettuazione delle spese rientrano anche i commercialisti, i ragionieri, i periti commerciali e i consulenti del lavoro legittimati a rilasciare il visto di conformità (a tal proposito, viene ricordato che questi professionisti, per poter apporre il visto di conformità, devono presentare alla Direzione regionale delle Entrate competente in base al proprio domicilio fiscale un’apposita comunicazione secondo le previsioni del Dm 164/1999).

Inoltre, viene chiarito che l’attestazione può essere rilasciata anche dal commercialista dell’impresa che richiede il bonus, se iscritto nel registro dei revisori legali.

Attestazione e dichiarazione sostitutiva

Viene in particolare precisato dall’Agenzia delle entrate (FiscoOggi.it del 20 ottobre 2018) che la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, resa dal beneficiario in sede di comunicazione telematica e finalizzata ad asserire che gli investimenti sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato e che soddisfano tutti i requisiti previsti dalla disciplina (primaria e secondaria), non sostituisce l’attestazione sulle spese sostenute.

Modalità di rilascio e contenuto dell’attestazione

Il Dipartimento, come viene affermato dalle Entrate, chiarisce che l’attestazione:

  • riguarda esclusivamente l’effettività del sostenimento delle spese e non la circostanza che gli investimenti indicati rientrano tra quelli ammissibili (quest’ultima, infatti, deve essere attestata mediante la dichiarazione sostitutiva contenuta nella comunicazione telematica);
  • costituisce un “documento necessario” per beneficiare del bonus e, pertanto, non deve essere prodotta in relazione alla “Comunicazione per l’accesso al credito di imposta” (che equivale a una prenotazione delle risorse), ma solo in relazione alla “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, di cui costituisce un presupposto;
  • non deve…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it