L’assicurazione INAIL (terza parte) - Gli approfondimenti in materia di Lavoro

modello 20sm

 

 

 

 

MODELLO 20SM PER I TASSI DELL’ANNO 2018
Tabella 35
LE OSCILLAZIONI DEI TASSI INAIL
Tabella 36
Tabella 37
IL PAGAMENTO DEI PREMI INAIL
Tabella 38
LE DENUNCE DI VARIAZIONE
Tabella 39
LE DENUNCE DI CESSAZIONE
Tabella 40

***

MODELLO 20SM PER I TASSI DELL’ANNO 2018

Tabella 35

Il rapporto assicurativo INAIL

Modello 20SM per i tassi dell’anno 2018

assicurazione inail

LE OSCILLAZIONI DEI TASSI INAIL

Tabella 36

Sempre dopo il primo biennio di attività assicurata, i tassi medi di tariffa possono oscillare anche per prevenzione, oscillazione che si aggiunge e si somma aritmeticamente a quella per andamento infortunistico aziendale. La misura di questa oscillazione, che è solo in riduzione, varia in funzione della dimensione aziendale (lavoratori/anno):

Lavoratori/anno

Riduzione del tasso medio

fino a 10

28 %

da 11 a 50

18 %

da 51 a 200

10 %

oltre 200

5 %

Per ottenere questa oscillazione dei tassi, però, non è sufficiente la mera osservanza delle norme relative alla prevenzione ed alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ma è necessario aver realizzato, nel corso dell’anno solare precedente, qualcosa di più e di meglio di quello che è il minimo previsto dalla legge. La riduzione per prevenzione è a domanda, da inoltrare all’INAIL, entro il 28 febbraio di ogni anno, con validità per lo stesso anno, esclusivamente online nel sito www.inail.it (mod. OT24 telematico), accessibile con le consuete credenziali Occorre autocertificare il possesso dei prerequisiti e le realizzazioni attuate, tali da arrivare al punteggio soglia previsto.

Tabella 37

A regime, i premi INAIL devono essere pagano una sola volta all’anno, entro il giorno 16 del mese di febbraio, con il sistema dell’autoliquidazione. Tale sistema comprende due diverse tranches di premio, rappresentate dalla “regolazione”, che è il conguaglio relativo all’anno precedente, calcolato in base alle retribuzioni effettive degli assicurati (siccome il premio per lo stesso periodo è già stato anticipato l’anno prima su retribuzioni presunte, la regolazione può essere sia a debito che a credito del datore di lavoro…..

 

CONTINUA… LEGGI L’APPROFONDIMENTO COMPLETO (8 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Massimo Pipino

5 ottobre 2018

CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALLA PRIMA PARTE

CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALLA SECONDA PARTE

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it