L’assicurazione INAIL (quarta e ultima parte) - Gli approfondimenti in materia di Lavoro

infortuni

 

 

 

 

QUALI SONO LE MODALITA’ PER INOLTRARE LE DENUNCE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE
QUAL’E’ L’OGGETTO DELL’ASSICURAZIONE INAIL
Tabella 42
GLI INFORTUNI SUL LAVORO
Tabella 43
Tabella 44
GLI INFORTUNI IN ITINERE
Tabella 45
Tabella 46
Tabella 47
LA DENUNCIA DI INFORTUNIO
Tabella 48
Tabella 49
Tabella 50
LE MALATTIE PROFESSIONALI
Tabella 51
SILICOSI ED ASBETOSI
Tabella 52
LA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE
Tabella 53
IL CONTENUTO DELL’ASSICURAZIONE INAIL
Tabella 54
L’INDENNITA’ TEMPORANEA
Tabella 55
L’INDENNIZZO DEL DANNO BIOLOGICO
Tabella 56
Tabella 57

***

QUALI SONO LE MODALITA’ PER INOLTRARE LE DENUNCE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

Tabella 41

Tutte le denunce, sia che si tratti di denunce di variazione che di cessazione, qualunque sia la loro tipologia, devono essere compilate e inoltrate all’INAIL esclusivamente online, utilizzando le applicazioni rese disponibili sul sito istituzionale www.INAIL.it.

Il sito in parola è accessibile esclusivamente ai soggetti autorizzati, muniti delle credenziali dispositive personali di rito.

Solo nel caso in cui si siano verificati guasti o malfunzionamenti delle procedure, al fine di salvaguardare il rispetto dei termini, è consentito l’uso della P.E.C., alla quale deve però essere allegata una stampa del messaggio di errore che è stato visualizzato dalla proceduta telematica od online.

GLI INFORTUNI SUL LAVORO

Tabella 43

L’infortunio sul lavoro si realizza quando è il lavoro stesso che determina il rischio del quale sono conseguenza gli infortuni.

Lavoro Rischio Infortuni

La dottrina ha nel tempo individuato diverse tipologie di rischi:

    • il rischio generico, che grava in modo indiscriminato su tutti gli individui, e non configura mai infortuni sul lavoro indennizzabili;
    • il rischio specifico, che è generato dall’attività lavorativa, grava soltanto sui lavoratori, e configura sempre infortuni indennizzabili;
    • il rischio generico aggravato, che di per sé è generico, ma, siccome è affrontato dal lavoratore necessariamente e per motivi di lavoro, quando è accertato, può configurare infortuni sul lavoro indennizzabili da parte dell’INAIL;
    • il rischio elettivo, che è quello che, affrontato volontariamente dal lavoratore senza alcun nesso con l’attività lavorativa, non configura mai infortuni sul lavoro indennizzabili.

CONTINUA… LEGGI L’APPROFONDIMENTO COMPLETO (17 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Massimo Pipino

9 ottobre 2018

CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALLA PRIMA PARTE

CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALLA SECONDA PARTE

CLICCA QUI PER COLLEGARTI ALLA TERZA PARTE

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it