Enea inizia i controlli a campione sulle istanze ricevute sui lavori effettuati - Diario quotidiano del 13 settembre 2018

Diario Quotidiano del Commercialista Teleamtico1) Rimborsi Iva entro il 30 settembre 2018 (domenica): termine non prorogabile (Direttiva 2008/9/CE)
2) Enea: controlli a campione sulle istanze ricevute sui lavori effettuati
3) Verifica ispettiva sull’effettività dei pagamenti con strumenti tracciabili
4) Detrazione Iva possibile anche senza numero identificativo
5) Inail: avviso sospensione servizi online
6) Addio a William Santorelli

***

Enea: controlli a campione sulle istanze ricevute sui lavori effettuati

Ebook EcobonusEnea: controlli a campione sulle istanze ricevute tramite l’apposito portale per i lavori effettuati.

Al via i controlli a campione dell’Enea per il bonus risparmio energetico. Sono previsti dal Decreto del 11 maggio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 211 del 11 settembre 2018, contenente le modalità con cui l’Enea effettuerà i controlli, sia documentali che sul posto, per accertare la sussistenza dei requisisti per il riconoscimento delle detrazioni relative agli interventi di risparmio energetico.

Oltre alle verifiche documentali, l’Ente effettua ispezioni sul posto per valutare se gli interventi realizzati corrispondono realmente a quelli comunicati ai fini della detrazione

Il provvedimento è stato previsto dall’articolo 14 del Dl 63/2013, che disciplina il regime di favore e incarica l’Ente nazionale per l’energia alternativa di verificare la sussistenza dei requisiti tecnici per la fruizione del beneficio (comma 2-quinquies).

Peraltro, l’agevolazione, a seguito delle modifiche apportate dalla legge 205/2017, è stata prorogata fino al 31 dicembre 2018 per gli interventi sulle singole unità immobiliari; per quelli sulle parti comuni condominiali è, invece, prevista fino al 31 dicembre 2021.

Per avvalersi dello sconto fiscale, è necessario presentare all’Enea, salvo casi di minore rilevanza per i quali è richiesta soltanto un’autocertificazione, l’attestazione di un professionista abilitato che certifichi il tipo di intervento e il rispetto dei necessari requisiti tecnici, e l’Attestato di prestazione energetica (Ape) di ogni singola unità immobiliare per cui si richiedono le detrazioni.

Il neo decreto, dunque, indica all’Enea la strada da percorrere per effettuare i controlli.
Viene disposto, entro il 30 giugno di ogni anno, un programma di controlli a campione sulle istanze ricevute tramite l’apposito portale per i lavori effettuati entro il 31 dicembre dell’anno precedente.

Il campione non deve superare lo 0,5% delle domande, e la selezione deve avvenire secondo i seguenti criteri:

  • interventi che hanno diritto a un’aliquota maggiore;
  • istanze con spesa più elevata;
  • istanze che presentano criticità in relazione ai requisiti di accesso alla detrazione fiscale e ai massimali dei costi unitari.

Verifiche documentali e sopralluoghi

L’Enea deve informare dell’avvio della procedura di controllo documentale il beneficiario dell’agevolazione o, in caso di parti condominiali, l’amministratore dello stabile, con raccomandata a/r o, se disponibile, tramite Pec.

Il destinatario della comunicazione ha 30 giorni di tempo dalla ricezione per trasmettere (se non ancora inviata), in formato pdf, attraverso la posta elettronica certificata all’indirizzo enea@cert.enea.it, la documentazione prevista ai fini della detrazione per il tipo di intervento effettuato, completa di certificazioni e attestazioni dei tecnici abilitati.

Ricevuta e verificata la correttezza della documentazione, l’Ente, salvo richieste di ulteriori informazioni, entro 90 giorni comunica l’esito della procedura.

Oltre alle verifiche documentali, l’Enea effettua anche accertamenti sul posto almeno per il 3% del campione selezionato (0,5%). In tal caso, gli interessati saranno preavvisati almeno 15 giorni prima dell’ispezione sempre tramite lettera raccomandata a/r o Pec, con indicazione della data, del luogo e dell’ora, nonché del nominativo dell’incaricato del controllo. L’appuntamento può essere rinviato una sola volta e, in ogni caso, la verifica deve…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it