Circolare del lavoro del 25 luglio 2018 - Decreto Legge 12 luglio 2018, n. 87: modifiche alla disciplina del contratto a termine

1) Pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 161/2018, il Decreto Legge datato 12 luglio 2018, n. 87: modifiche alla disciplina del contratto a termine
2) Inadempienze retributive e contributive nei confronti dei lavoratori impiegati nell’esecuzione dell’appalto non genuino
3) Cabotaggio: sanzioni per chi circola senza la comunicazione preventiva nel veicolo
4) Definizione della congruità dell’offerta di lavoro
5) Definite le procedure per la nomina dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
6) Permesso di soggiorno per motivi di studio e ricerca
7) Credito d’imposta per le spese di formazione nel settore delle tecnologie 4.0
8) Avviso comune nel settore sanitario per sviluppare azioni congiunte a sostegno di politiche industriali finalizzate a garantire ed incrementare i livelli occupazionali del settore
9) Comunicazione di debito per le aziende committenti tramite denuncia Uniemens
10) Precisazioni in materia di pensionamenti nella scuola
11) Sisma 2016: modalità di rilascio e applicazione del DURC di congruità
12) Turismo: nuovo codice contratto per il fondo di assistenza sanitaria integrativa
13) Aggiornate le causali contributo per l’Ente di Previdenza dei Periti Industriali
14) Sospesa la causale contributo EBUC
15) Impatriati: sufficienti due anni di residenza all’estero
16) Vigilanza privata: istituita la causale contributo per l’assistenza sanitaria

1) Pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 161/2018, il Decreto Legge datato 12 luglio 2018, n. 87: modifiche alla disciplina del contratto a termine

2) Ispettorato nazionale del lavoro: Circolare n. 10 dell’11 luglio 2018 – Indicazioni di operative, valide per gli accertamenti futuri e per quelli non ancora definiti, in ordine alla ipotesi in cui, nell’ambito di un appalto non genuino, siano riscontrate inadempienze retributive e contributive nei confronti dei lavoratori impiegati nell’esecuzione dell’appalto

3) Ministero dell’Interno – Circolare 300/A/5507/18/108/13/1 del 10 luglio 2018 – Cabotaggio: sanzioni per chi circola senza la comunicazione preventiva nel veicolo

4) Decreto del Ministero del Lavoro 10 aprile 2018: pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 14 luglio 2018 – Definizione della congruità dell’offerta di lavoro

5) INAIL – Circolare n. 29 dell’11 luglio 2018: definite le procedure per la nomina dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

6) Decreto Legislativo 20 giugno 2018 n° 71: permesso di soggiorno per motivi di studio e ricerca

7) Credito d’imposta per le spese di formazione nel settore delle tecnologie 4.0 – Accordo Interconfederale Confindustria – CGIL, CISL, UIL 5 luglio 2018

8) 12 luglio 2018: sottoscritto fra Assosistema Confindustria e Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil, un Avviso comune nel settore sanitario per sviluppare azioni congiunte a sostegno di politiche industriali finalizzate a garantire ed incrementare i livelli occupazionali del settore

9) INPS – Messaggio 17 luglio 2018: comunicazione di debito per le aziende committenti tramite denuncia Uniemens

10) INPS – Comunicato del 12 luglio 2018: precisazioni in materia di pensionamenti nella scuola

11) Sisma 2016: modalità di rilascio e applicazione del DURC di congruità

12) Turismo: nuovo codice contratto per il fondo di assistenza sanitaria integrativa

13) Aggiornate le causali contributo per l’Ente di Previdenza dei Periti Industriali

14) Sospesa la causale contributo EBUC

15) Impatriati: sufficienti due anni di residenza all’estero

16) Vigilanza privata: istituita la causale contributo per l’assistenza sanitaria

***

Pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 161/2018, il Decreto Legge datato 12 luglio 2018, n. 87: modifiche alla disciplina del contratto a termine

Come noto, con il Decreto Legge datato 12 luglio 2018, n. 87, contenente modifiche alla disciplina del contratto a termine, il legislatore ha ritenuto di intervenire sul tessuto normativo esistente, novellando l’articolo 19 del Decreto Legislativo n. 81/2015 relativo al contratto di lavoro subordinato stabilendo che ad esso può essere apposto un termine di durata non superiore a 12 mesi (e non più 36, come definito dalla precedente disciplina). Tuttavia, al contratto in parola può essere riconosciuta una durata superiore, ma comunque non eccedente i 24 mesi, in presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  • esigenze temporanee ed oggettive, estranee all’ordinaria attività, ovvero esigenze sostitutive di altri lavoratori;
  • esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell’attività ordinaria.

Con l’eccezione dei rapporti di lavoro la cui durata non sia superiore a 12 giorni, l’apposizione del termine al contratto è priva di effetto se non risulta da un atto formato con modalità scritte, una copia del quale deve essere consegnata dal datore di lavoro al lavoratore entro 5 giorni lavorativi dall’inizio della prestazione. Nel caso in cui si tratti di una rinnovo, l’atto scritto deve contenere la specificazione delle esigenze in base alle quali è stato stipulato.

Nel caso in cui si tratti di una proroga dello stesso rapporto tale indicazione deve essere necessariamente espressa solo quando il termine complessivo eccede i 12 mesi. Il contratto può essere rinnovato solo a fronte delle condizioni di cui al menzionato articolo 19, comma 1, Decreto Legislativo 81, mentre…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it