Bonus formazione 4.0: modalità operative - Diario quotidiano del 5 luglio 2018

1) Credito IVA in caso di procedura concorsuale infruttuosa

2) Niente IRAP sui proventi “esclusivamente personali” del commercialista

3) Memorie presentate dal contribuente vanno ben considerate dal Fisco

4) Gruppo di lavoro disciplina 231/2001: modelli organizzativi e altri profili

5) Bonus formazione 4.0: modalità attuative

6) Niente sanzioni per l’acconto IRI insufficiente

7) Inerenza sugli immobili strumentali per natura tutta da dimostrare

8) E’ saltata la norma sulle associazioni sportive dilettantistiche di natura lucrativa

9) Il consumo delle tovaglie non “condanna” più il ristorante

10) Per evitare la residenza fiscale in Italia non basta l’iscrizione all’AIRE tardiva

****

Bonus formazione 4.0: modalità attuative

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto uno specifico credito d’imposta a favore delle imprese che sostengono nel corso del 2018 spese in attività di formazione nell’ambito del Piano Industria 4.0.

Il MISE ha recentemente reso note le modalità attuative per la fruizione del dell’agevolazione in oggetto.

Il bonus fiscale:

  • viene concesso per le attività di formazione finalizzate all’acquisizione e consolidamento delle conoscenze tecnologiche previste dal Piano industria 4.0;
  • prevede un’agevolazione pari al 40% delle spese relative al costo aziendale del personale dipendente per il periodo occupato nella formazione, fino ad un massimo di 300.000 euro annui.

Possono accedere al bonus tutte le imprese residenti in Italia indipendentemente dall’attività esercitata, dalla natura giuridica, dalle dimensioni, dal regime contabile e fiscale adottato.

Non possono beneficiare del bonus le imprese in difficoltà.

Ambito oggettivo

L’agevolazione spetta per le spese sostenute dall’impresa per attività di formazione del personale dipendente (anche con contratto a tempo determinato/di apprendistato) volte ad acquisire e/o consolidare competenze nelle tecnologie rilevanti per la realizzazione del processo di trasformazione tecnologica e digitale ossia:

  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione / realtà virtuale (RV) / realtà aumentata (RA);
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo macchina;
  • manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

Le predette attività devono essere applicate nei seguenti ambiti aziendali:

  • vendita e marketing;
  • informatica;
  • tecniche/tecnologie di produzione.

Le attività formative sono agevolabili a condizione che:

  • il relativo svolgimento sia espressamente disciplinato in contratti collettivi aziendali /territoriali depositati presso il competente Ispettorato del Lavoro;
  • il legale rappresentante dell’impresa rilasci al dipendente un’apposita dichiarazione ai sensi del DPR n. 445/2000 attestante l’effettiva partecipazione alle attività formative agevolabili, con indicazione dell’ambito aziendale di applicazione delle conoscenze e competenze acquisite o consolidate dal dipendente a seguito di tali attività.

Sono invece escluse le spese sostenute per l’attività di formazione ordinaria e periodica attinente alla normativa in materia di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro, e di protezione dell’ambiente.

Spese ammissibili

Sono ammissibili al credito d’imposta in questione esclusivamente le spese relative al “personale dipendente impegnato” nelle predette attività formative, limitatamente al costo aziendale riferito rispettivamente alle ore/giornate di formazione.

Sono ammissibili al credito d’imposta anche le eventuali spese relative al personale dipendente ordinariamente occupato in uno degli ambiti aziendali individuati nell’allegato A della legge n. 205 del 2017 e che partecipi in veste di docente o tutor alle attività di formazione ammissibili, nel limite del…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it