Antiriciclaggio: utili suggerimenti per i commercialisti - Diario quotidiano del 25 luglio 2018

1) Lite fiscale: valutazione del giudicato penale necessaria

2) Acquisto prima casa agevolato in comunione

3) Niente fermo amministrativo sui beni strumentali

4) Nuovi documenti in appello: ecco i limiti

5) Transfer pricing: accertamento non valido se non legato al PVC

6) Natura delle azioni privilegiate emesse dalla società estera

7) Enea: stop ai test

8) Edilizia: disciplina dei “beni significativi”, circolare di Assonime

9) Antiriciclaggio: le regole tecniche emanate dal CNDCEC (utili suggerimenti per i Commercialisti)

10) Qualificazione urbanistica dei terreni e imposta registro dopo la legge bilancio 2018: studi del Notariato

****

antiriciclaggio easy - Commercialista Telematico.comAntiriciclaggio: le regole tecniche emanate dal CNDCEC

Antiriciclaggio – Stato dell’arte delle regole tecniche emanate dal CNDCEC ai sensi dell’art. 11 co. 2 d.lgs. 231-2007.

La nota informativa n. 55 del CNDCEC pubblicata il 24 luglio 2018 rende noto che il 17 luglio 2018 le regole tecniche dei commercialisti sono state rimesse alla valutazione del comitato di sicurezza finanziario ed entro settembre dovrebbe essere ultimato lo schema da rimettere per avere il parere definitivo dal comitato previsto per legge.

I confini della confisca allargata

A seguito dell’ordinanza di rimessione del 17 marzo 2015 della Corte d’appello di Reggio Calabria, la Corte costituzionale è stata chiamata a pronunciarsi sulla questione di legittimità costituzionale dell’art. 12-sexies, comma 1, del decreto-legge 8 giugno 1992, n. 306 (Modifiche urgenti al nuovo codice di procedura penale e provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa), convertito, con modificazioni, in legge 7 agosto 1992, n. 356, nella parte in cui include il delitto di ricettazione tra quelli per i quali, nel caso di condanna o di applicazione della pena ai sensi dell’art. 444 del codice di procedura penale, è sempre disposta la speciale confisca prevista dal medesimo art. 12-sexies.

Il contributo rappresenta un commento alla nota sentenza della Corte costituzionale n. 33/2018, ove è stata dichiarata non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 12-sexies d.l. 306/1992 nella parte in cui include il delitto di ricettazione tra i reati per i quali è prevista l’applicazione della confisca c.d. allargata.

(Fondazione nazionale dei commercialisti, nota del 24 luglio 2018)

Per tutti gli approfondimenti in tema di antiriciclaggio clicca qui

****

Niente fermo amministrativo sui beni strumentali

I beni strumentali all’esercizio dell’impresa non possono essere sottoposti a fermo amministrativo, ai sensi dell’art. 86 del D.P.R. 602/73. La CTR palermitana, in base a tale articolo, ha accolto l’appello della società e riconosciuto l’annullamento del fermo amministrativo impugnato.

Nel caso di specie la società di riscossione aveva sottoposto a fermo tre automezzi sebbene gli stessi fossero inseriti nel “libro cespiti ammortizzabili”, circostanza da cui, invece, secondo i giudici, si può presumere la loro strumentalità all’esercizio dell’impresa.

(Comm. Trib. Reg. per la Sicilia. Sentenza n. 2580/1 del 21/06/2018)

Per altri approfondimenti in tema di riscossione dei tributi clicca qui

….

CONTINUA… LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DIARIO (11 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Vincenzo D’Andò

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it