Rinvio della fattura elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA - Diario Quotidiano del 29 giugno 2018

1) Rinvio della fattura elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA
2) Voucher digitalizzazione: online gli importi per le imprese
3) Bonus per microimprese colpite dal sisma del 2012
4) Relazione sulla gestione: pubblicato il documento del Cndcec
5) PEC della società: obbligo di tenerla operativa
6) Sfida digitale dell’Agenzia delle entrate all’Assemblea generale Iota
7) Aziende agricole con dipendenti: ulteriore proroga decorrenza per gli utenti abilitati in “Gestione Deleghe”
8) Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici
9) Modalità di accesso alla prestazione di solidarietà espansiva
10) Versamenti volontari del settore agricolo – Anno 2018
****
Rinvio della fattura elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA
Il Decreto Legge, approvato dal Consiglio dei ministri il 27 giugno 2018, ha, dunque, rinviato al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo, previsto dalla legge di bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n. 205), della fatturazione elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA presso gli impianti stradali di distribuzione, in modo da uniformarlo a quanto previsto dalla normativa generale sulla fatturazione elettronica tra privati.
Rimane in vigore l’obbligo dei pagamenti tracciabili, quindi, niente uso del contante (ma si attende comunque di poter visionare il testo del decreto legge che verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prima di affermare con certezza quanto riportato dai mass media, tra cui l’articolo riportato su fiscoggi.it del 28-06-2018 che riporta la conferma dell’obbligo della tracciabilità dei pagamenti anche con l’uso della scheda carburanti).
Proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante
Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio e con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti relativamente agli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante.
(Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 7 del 27 giugno 2018)
****
Aggiornamento:
E’ ora ufficiale la proroga degli obblighi dell’E-fattura fino al 31-12-2018 per il pieno dei veicoli a motore, difatti il D.L. 79/2018 è stato pubblicato in G.U. del 28/6/2018:
Prorogata al 1° gennaio 2019 la fatturazione elettronica per la cessione di gasolio e benzina per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione. Resta, quindi, fino al 31 dicembre 2018 la carta carburanti e dal 1° luglio 2018 la deducibilità del costo ai fini delle imposte dirette in applicazione dell’articolo 164 del Tuir sarà possibile solo se il pagamento avverrà in forma tracciata.

Serie Generale n. 148 del 28-6-2018
Sommario
LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI
DECRETO-LEGGE 28 giugno 2018, n. 79
Proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante.
Art. 1 – Misure urgenti in materia di distribuzione carburanti
1. All’articolo 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 917, lettera a), dopo le parole: «per motori» sono aggiunte le seguenti: «, ad eccezione delle cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione, per le quali il comma 920 si applica dal 1°gennaio 2019»;
b) il comma 927 e’ sostituito dal seguente: «927. Le disposizioni di cui ai commi 920, 921 e 926 si applicano dal 1° gennaio 2019. Le disposizioni di cui ai commi da 922 a 925 si applicano dal 1° luglio 2018.».

******
Voucher digitalizzazione: online gli importi per le imprese
E’ disponibile e consultabile per regione l’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it