Le principali scadenze di giugno 2018

Il mese di giugno è un mese caldissimo sul fronte fiscale: scade il versamento dell’ acconto IMU – TASI e a fine mese scade la prima rata delle imposte derivanti dal modello Redditi 2018. Ecco un quadro sintetico delle principali scadenze fiscali e non

Le principali scadenze fiscali di Giugno 2018 (e non solo fiscali)

Segnaliamo alcune delle principali scadenze fiscali, contabili ed amministrative del mese di Giugno, che per i commercialisti sarà molto impegnativo perchè inizia la stagione del modello Redditi.

Gli adempimenti fiscali e previdenziali scadenti di sabato o di giorno festivo sono considerati tempestivi se posti in essere il primo giorno lavorativo successivo

 

15 GIUGNO

CONTABILITA’ – REGISTRAZIONE
Scade il termine per l’annotazione delle fatture attive del mese precedente e per l’annotazione nel registro dei corrispettivi degli incassi dell’intero mese precedente qualora risultino dall’emissione di scontrini e/o ricevute fiscali (in caso contrario i corrispettivi devono essere annotati entro il giorno non festivo successivo).
I soggetti in contabilità ordinaria hanno la facoltà di non tenere i registri I.V.A. in quanto sostituiti dalle annotazioni sul libro giornale e inventari (cronologico per i professionisti).

FATTURAZIONE DIFFERITA
Scade il termine per l’emissione ed annotazione della fattura differita per le consegne o spedizioni avvenute il mese precedente per le quali è stato emesso documento di trasporto.

 

16 GIUGNO
Scadenza effettiva lunedì 18 giugno

I.M.U.
Scadenza dell’acconto IMU 2018

TASI
Scadenza dell’acconto TASI 2018

SCOPRI IL NOSTRO DOSSIER SUI CASI PRATICI IMU - TASI - TARI

IVA – LIQUIDAZIONE PERIODICA – SOGGETTI MENSILI
Versamento dell’IVA a debito tramite l’utilizzo del mod. F24 – codice tributo: 6005 (versamento Iva mensile – maggio), da parte dei contribuenti Iva mensili.

RITENUTE ALLA FONTE
Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente (i.e.: compensi per l’esercizio di arti e professioni – provvigioni per intermediazione – retribuzioni di lavoro dipendente) con utilizzo del mod. F24.

INPS – CONTRIBUTI PERSONALE DIPENDENTE
Pagamento dei contributi dovuti sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del precedente mese, mediante versamento con l’utilizzo del mod. F24.

INPS – CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA
Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese. Per il versamento si utilizza il mod. F24.

25 GIUGNO
Scadenza effettiva lunedì 27 giugno

INTRASTAT – mensili
Presentazione degli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al mese precedente.

 

Entro il 29 GIUGNO

APPROVAZIONE BILANCI SOCIETA’ che hanno posticipato l’approvazione del bilancio rispetto all’ordinario termine del 30/4
Scade il termine di lungo 180 giorni per l’approvazione del bilancio per l’esercizio chiuso al 31/12/2017; ricordiamo che per poter posticipare l’approvazione del bilancio sono necessarie due contemporanee condizioni: che la possibilità sia prevista nello Statuto e che ricorrano validi motivi.

Le nostre utilità sul bilancio d’esercizio:

1) Il nostro software per la predisposizione del bilancio in formato XBRL
2) Per i più importanti approfondimenti è disponibile il FOCUS sul bilancio…
3) Il facsimile per gestire il rinvio a 6 mesi dell’approvazione del bilancio

4) Il facsimile per la convocazione di assemblea (gratuito per gli abbonati)

5) Il facsimile di verbale di assemblea deserta

6) Il facsimile di delega in assemblea (gratuito per gli abbonati)

RIVALUTAZIONE PARTECIPAZIONE E TERRENI

Scade il termine per giurare le perizie di rivalutazione di terreni edificabili e quote di partecipazione societaria detentuti non in regime d’impresa.

SCOPRI QUI IL KIT DI RIVALUTAZIONE QUOTE

30 GIUGNO

Scadenza effettiva lunedì 2 luglio

REDDITI 2018
Prima scadenza per il pagamento imposte derivanti dal modello redditi 2018, è prevista una scadenza di recupero al 20 agosto 2018 col pagamento dello 0,4%.
E’ prevista la possibilità di rateizzare il dovuto, pagando oggi la prima rata.
Abbiamo dedicato una pagina al modello Redditi 2018

GIOVEDI' 7 GIUGNO SEGUI LA NOSTRA VIDEOCONFERENZA SUL MODELLO REDDITI PERSONE FISICHE

DIRITTO ANNUALE CAMERE DI COMMERCIO
Scade il termine per il versamento – con modello F24 – del diritto annuale 2018 dovuto per le Camere di Commercio (codice tributo 3850 “diritto camerale”); il pagamento può essere differito al 20 agosto con la maggiorazione dello 0,4%.

Approfondimento sul diritto annuale 2018

1 giugno 2018
Commercialista Telematico

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it