Manca ancora il decreto attuativo relativo al bonus pubblicità 2018 - Diario Quotidiano del 28 giugno 2018

1) Bonus pubblicità 2018: si attende la pubblicazione in G.U. del decreto attuativo
2) Mancato ricorso sulla cartella: senza l’apposito mandato consulente non responsabile
3) Dogane: bonus gasolio, istanza on line entro il 31 luglio 2018
4) Autorizzazione allo stoccaggio di prodotti energetici presso depositi di terzi
5) Omessa presentazione dichiarazione Iva: in arrivo le comunicazioni dal fisco per la “compliance”
6) Arrivato l’aggiornamento al software di compilazione modello 770/2018
7) Modelli Redditi 2018-SC e IRAP 2018: circolare di Assonime
8) Lavoratori autonomi: pubblicato l’osservatorio sui dati 2017 di artigiani e commercianti
9) Lavoro: piattaforme DPA e VERA presentate ai Commercialisti
10) Se le cessioni di beni e prestazioni di servizi non si verificano di fatto non spetta la detrazione Iva

1) Bonus pubblicità 2018: si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo

2) Mancato ricorso sulla cartella: senza l’apposito mandato consulente non responsabile

3) Dogane: bonus gasolio, istanza on line entro il 31 luglio 2018

4) Autorizzazione allo stoccaggio di prodotti energetici presso depositi di terzi

5) Omessa presentazione dichiarazione Iva: in arrivo le comunicazioni dal fisco per la “compliance”

6) Arrivato l’aggiornamento al software di compilazione modello 770/2018

7) Modelli Redditi 2018-SC e IRAP 2018: circolare di Assonime

8) Lavoratori autonomi: pubblicato l’osservatorio sui dati 2017 di artigiani e commercianti

9) Lavoro: piattaforme DPA e VERA presentate ai Commercialisti

10) Se le cessioni di beni e prestazioni di servizi non si verificano di fatto non spetta la detrazione Iva

***

Bonus pubblicità 2018: si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo

Nel frattempo le novità sono state anticipate dal Dipartimento per l’Editoria nel comunicato del 7 giugno 2018.

Sono stati resi noti i requisiti e gli importi del bonus pubblicità 2018, nonché la tipologia degli investimenti ammissibili e le modalità di presentazione delle domande all’Agenzia delle Entrate.

Entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto verrà aperta la procedura telematica di invio delle domande al fine di prenotare il contributo.

Ambito soggettivo

Possono accedere al bonus:

  • i titolari di reddito di impresa, indipendente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza e dal regime contabile adottato;
  • gli esercenti arti e professioni;
  • gli enti non commerciali.

Spese agevolabili

Le spese agevolabili sono quelle riguardanti investimenti in campagne pubblicitarie il cui valore complessivo superi di almeno l’1% degli investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.
Per stessi mezzi di informazione si intendono non le singole testate giornalistiche o radiotelevisive, ma il tipo di canale informativo: stampa, emittenti radiofoniche o televisive.
Nel caso di investimenti veicolati su entrambi i mezzi di informazione, l’incremento va determinato distintamente in relazione ai due mezzi utilizzati.
Non sono agevolabili gli investimenti che hanno per oggetto televendite, servizi di pronostici, e cosi via.
Per il primo periodo di applicazione dell’agevolazione, ossia dal 24 giugno al 31 dicembre 2017, gli investimenti premiati sono solo quelli effettuati sulla stampa, inclusa la versione on line.
Comunque, gli investimenti devono essere effettuati sui giornali ed emittenti editi da imprese titolari di testata giornalistica iscritta presso il Tribunale, ovvero presso il Registro degli operatori di comunicazione, e dotate della figura del direttore responsabile.

Agevolazioni

Il credito d’imposta è pari al 75%, aumentato al 90% nel caso di micro, piccole e medie imprese e start up innovative, del valore incrementale degli investimenti effettuati sui mezzi pubblicitari sopraindicati, a condizione che tale incremento sia almeno pari all’1%.

Il credito d’imposta liquidato potrà, tuttavia, essere inferiore a quello richiesto, qualora l’ammontare totale delle richieste superi quello delle risorse stanziate.

[CONTINUA NEL PDF…]

Leggi qui altri articoli in tema di bonus e contributi!

***

CONTINUA… LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DIARIO (15 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it