Modello redditi 2018 Persone Fisiche: le novità da attenzionare - Diario quotidiano del 16 maggio 2018

1) Modello Redditi 2018 Persone Fisiche: novità anche sulla cedolare secca per le locazioni
2) Redditi di lavoro autonomo e d’impresa: le novità nel Modello Redditi 2018
3) Le garanzie per il contribuente sottoposto a verifica non si estendono al terzo
4) Agevolazioni fiscali per i coltivatori diretti: è necessario il requisito soggettivo
5) Il nuovo regime di tassazione degli immobili storici non si tocca
6) Doppia imposizione dei dividendi: verifica dell’effettivo pagamento
7) La scheda carburante si potrà ancora utilizzare anche dopo luglio 2018?
8) Spese sanitarie e veterinarie: modalità operative Sistema Tessera Sanitaria
9) Valutazione dell’impatto ambientale (VIA): circolare Assonime
10) Le prestazioni fornite dai chiropratici non sono esenti da IVA
***
Modello Redditi Persone Fisiche 2018: novità anche sulla cedolare secca per le locazioni
La dichiarazione dei redditi si evolve con la nuova disciplina fiscale per i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, situati in Italia, la cui durata non supera i 30 giorni e stipulati da persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa. Nel Modello Redditi PF 2018 (quadro LC), il rigo LC1 viene riservato all’indicazione dell’imposta sostitutiva, con aliquota del 21% o del 10%, dovuta sul reddito imponibile derivante dai contratti di locazione per i quali si è optato per l’applicazione del regime della cedolare secca e dell’imposta sostitutiva al 21% dovuta sui contratti di locazione breve (inferiori a 30 giorni).
Nei quadri RA viene prevista l’esclusione dalla tassazione ai fini Irpef dei redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali.
Termini di presentazione della dichiarazione dei redditi
Il Mod. Redditi PF 2018 deve essere presentato dal 2.5.2018 al 31.10.2018 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati.
Termini e modalità di versamento
Tutti i versamenti a saldo che risultano dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto, devono essere eseguiti entro il 2.7.2018 ovvero entro il 20.8.2018.
Modello Redditi 2018 PF: Novità salienti
Le istruzioni al Modello Redditi PF 2018 evidenziano le seguenti novità salienti:

cedolare secca: a decorrere dall’1.6.2017 i comodatari e gli affittuari che locano gli immobili per periodi non superiori a 30 giorni possono assoggettare a cedolare secca i redditi derivanti da tali locazioni;
locazioni brevi: a decorrere dall’1.6.2017 i redditi dei contratti di locazione non superiori a 30 giorni, che sono stati conclusi con l’intervento di soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali on-line, sono assoggettati ad una ritenuta del 21% se tali soggetti intervengono anche nel pagamento o incassano i canoni o i corrispettivi derivanti dai contratti di locazione breve. La ritenuta è effettuata nel momento in cui l’intermediario riversa le somme al locatore;
premi di risultato e welfare aziendale: sale da 2.000 euro a 3.000 euro il limite dei premi di risultato da assoggettare a tassazione agevolata. Il limite è aumentato a 4.000 euro se l’azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro e se i contratti collettivi aziendali o territoriali sono stati stipulati fino al 24.4.2017;
addizionale comunale all’Irpef: nel rigo “Domicilio fiscale al 1° gennaio 2017” presente nel frontespizio del modello è stata inserita la casella “Fusione comuni”;
sismabonus: da quest’anno sono previste percentuali di detrazione più ampie per le spese sostenute per gli interventi antisismici effettuati su parti comuni di edifici condominiali e per gli interventi che comportano una riduzione della classe di rischio sismico;
ecobonus: sono previste percentuali di detrazione più ampie per …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it