Antiriciclaggio e segnalazioni delle operazioni sospette: in arrivo nelle caselle PEC le comunicazioni dell’UIF - Diario quotidiano del 31 maggio

1) Segnalazioni delle operazioni sospette: in arrivo nelle caselle PEC le comunicazioni dell’UIF
2) Vale la misura ridotta il calcolo dell’indennità di maternità della professionista
3) Prorogate le misure di sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto del centro Italia
4) Consultabili nel Fascicolo Sanitario Elettronico i dati sulle ricette
5) Zone Economiche Speciali e Zone Logistiche Semplificate: focus CNDCEC – FNC
6) Professionisti anche associati: spese per la formazione interamente deducibili
7) Aggiornato software di compilazione e controllo del modello Redditi Persone fisiche 2018
8) Principi generali di fruizione degli incentivi
9) Gestione Dipendenti Pubblici: l’Osservatorio sulle pensioni
10) Osservatorio Gestione ex ENPALS: statistiche su pensioni e lavoratori

1) Segnalazioni delle operazioni sospette: in arrivo nelle caselle PEC le comunicazioni dell’UIF

2) Vale la misura ridotta il calcolo dell’indennità di maternità della professionista

3) Prorogate le misure di sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto del centro Italia

4) Consultabili nel Fascicolo Sanitario Elettronico i dati sulle ricette

5) Zone Economiche Speciali e Zone Logistiche Semplificate: focus CNDCEC – FNC

6) Professionisti anche associati: spese per la formazione interamente deducibili

7) Aggiornato software di compilazione e controllo del modello Redditi Persone fisiche 2018

8) Principi generali di fruizione degli incentivi

9) Gestione Dipendenti Pubblici: l’Osservatorio sulle pensioni

10) Osservatorio Gestione ex ENPALS: statistiche su pensioni e lavoratori

****

Segnalazioni delle operazioni sospette: in arrivo nelle caselle PEC le comunicazioni dell’UIF

Antiriciclaggio EasyNovità per coloro che segnalano delle operazioni sospette, cambiano le modalità dei flussi di ritorno delle informazioni.

Per modificare l’indirizzo di posta elettronica certificata precedentemente fornito, occorre inviare una comunicazione in forma libera via PEC alla casella uif@pec.bancaditalia.it avendo cura di specificare l’indirizzo assieme al codice e alla descrizione del segnalante.

La Banca d’Italia, Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (UIF), il 28 maggio 2018 ha, infatti, pubblicato il seguente comunicato:

Segnalazioni di Operazioni Sospette: nuove modalità di trasmissione ai segnalanti dei flussi di ritorno delle informazioni

La UIF, con cadenza periodica, rende noti ai segnalanti i risultati degli approfondimenti sulle segnalazioni di operazioni sospette, secondo le previsioni del D.Lgs. 231/2007.

Al fine di rendere più efficiente la trasmissione di tali informazioni e migliorarne la fruibilità da parte dei destinatari, la UIF ha sviluppato nuove funzionalità che consentono l’invio dei flussi in discorso mediante la piattaforma Infostat-Uif, già utilizzata dai segnalanti per l’invio delle SOS.

Le comunicazioni relative agli esiti delle segnalazioni saranno inviate tramite posta elettronica certificata alla casella PEC di riferimento fornita dal segnalante e rese consultabili – previa notifica via e-mail al referente per le SOS – sul portale Infostat-Uif, sezione “Visualizza Messaggi”.

Ogni comunicazione recherà in allegato due file con l’elenco dei protocolli delle segnalazioni per cui si sta notificando l’esito: uno in formato pdf e – novità rispetto al passato – un altro in formato XML che il segnalante potrà utilizzare per acquisire più agevolmente i dati nei propri sistemi informativi anche per successive elaborazioni.

Nel corso del mese di marzo 2018, la UIF ha avviato una prima sessione sperimentale di invii, avente a oggetto le segnalazioni che, a seguito degli approfondimenti effettuati in un determinato periodo di riferimento e tenuto conto dei riscontri ricevuti dagli Organi Investigativi, non presentano sufficienti elementi a supporto del sospetto di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo prospettato (esiti negativi).

Tenuto conto dei positivi riscontri della suddetta sessione sperimentale, la UIF adotterà tale canale quale mezzo per la sistematica trasmissione ai segnalanti delle prossime comunicazioni in parola, per poi estenderne – in futuro – l’utilizzo a ulteriori tipologie di flussi informativi.

SCOPRI IL NOSTRO TOOL ANTIRICICLAGGIO EASY

(Banca d’Italia, UIF, comunicato del 28 maggio 2018)

***

Per altri approfondimenti in tema di antiriciclaggio clicca QUI

***

CONTINUA… LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DIARIO (16 pagine) NEL PDF QUI SOTTO

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it