Gli interventi finalizzati all’incremento dell’efficienza energetica degli edifici e la cedibilità del relativo credito

di Massimo Pipino

Pubblicato il 26 marzo 2018



La Legge di Bilancio 2018 ha prorogato la possibilità di usufruire delle detrazioni finalizzate all’incentivazione degli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici. Rispetto al passato sono tuttavia cambiate alcune regole, sia per quanto riguarda le aliquote di detrazione, sia per le modalità di cessione del credito: nel presente intervento si provvede ad analizzare tutti gli aspetti legati a questa tipologia di detrazioni e alle modalità pratiche di cessione del credito IRPPEF risultante

La Legge di Bilancio 2018 ha prorogato la possibilità di usufruire delle detrazioni finalizzate all’incentivazione degli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici. Rispetto al passato sono tuttavia cambiate alcune regole, sia per quanto riguarda le aliquote di detrazione, sia per le modalità di cessione del credito. Nel presente intervento si provvede pertanto ad analizzare tutti gli aspetti legati a questa tipologia di detrazioni

Le detrazioni per il risparmio energetico

Come noto l’agevolazione fiscale prevista dal legislatore per incentivare interventi su immobili esistenti (residenziali e non) per migliorarne il rendimento energetico si concretizza nell’attribuzione di detrazioni dall’IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’IRES (Impost