Comunicazione LiPe: le nuove istruzioni aggiornate - Diario quotidiano del 23 Marzo 2018

1) Comunicazione LiP.: le nuove istruzioni ora indicano che il modello può essere ripresentato per la correzioni di errori
2) Pagamenti dalle Pubbliche Amministrazioni: ulteriori chiarimenti
3) Riforma del terzo settore: approvati in via preliminare due D.Lgs. attuativi
4) Reati: modificata la procedibilità a querela di parte, D.Lgs. definitivo
5) Codice della privacy: approvate in via preliminare le prime misure che aboliscono il D.Lgs. 196/2003
6) Cndcec: pronta nuova versione della relazione unitaria del collegio sindacale
7) Avvocato generale UE: “Gli studi di settore non violano il diritto Ue”
8) OIC pubblica l’OIC 11: “Finalità e postulati del bilancio d’esercizio”
9) Fatture e corrispettivi: aggiornate specifiche tecniche dei registratori telematici delle vending machine
10) Corte UE: pronuncia sulla plusvalenza dell’operazione di scambio di titoli
*****
1) Comunicazione LiPe: le nuove istruzioni ora indicano che il modello può essere ripresentato per la correzioni di errori
Comunicazione Iva periodica (cd. Li.Pe.): le nuove istruzioni ora indicano espressamente che il modello può essere ripresentato entro il termine della dichiarazione Iva annuale al fine di correggere eventuali errori commessi in sede di compilazione.
Come è noto, il direttore delle Entrate con il provvedimento del 21 marzo 2018 ha revisionato modello ed istruzioni (si veda nel Diario quotidiano del 22 marzo 2018).
Modalità e termini di presentazione
Il modello di Comunicazione deve essere presentato esclusivamente per via telematica, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati.
Il modello deve essere presentato entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre. La Comunicazione relativa al secondo trimestre è presentata entro il 16 settembre e quella relativa all’ultimo trimestre è presentata entro l’ultimo giorno del mese di febbraio.
Qualora il termine di presentazione della Comunicazione scada di sabato o in giorni festivi, lo stesso è prorogato al primo giorno feriale successivo.
Scadenze per il 2018

Trimestre di riferimento

Scadenza presentazione del modello

Gennaio-Marzo 2018

31 Maggio 2018

Aprile-Giugno 2018

17 Settembre 2018 (il 16 è domenica)

Luglio-Settembre 2018

30 Novembre 2018

Ottobre-Dicembre 2018

28 Febbraio 2019

Correzione errori
Dunque, adesso le istruzioni delle Entrate ufficializzano quanto affermato da più parti che per correggere eventuali errori od omissioni è possibile presentare una nuova Comunicazione, sostitutiva della precedente, prima della presentazione della dichiarazione annuale IVA. Successivamente, la correzione dovrà avvenire direttamente nella dichiarazione annuale (risoluzione n. 104/E del 28 luglio 2017).
Viene, infine, rimarcato che se sono presentate più Comunicazioni riferite al medesimo periodo, l’ultima sostituisce le precedenti.
Rigo VP13 – Acconto dovuto
Altra novità è quella dell’inserimento del rigo per indicare l’ammontare dell’acconto dovuto, anche se non effettivamente versato. Il rigo deve essere compilato dai contribuenti obbligati al versamento dell’acconto ai sensi dell’art. 6 della legge 29 dicembre 1990, n. 405, e successive modificazioni.
La casella metodo deve essere compilata indicando il codice relativo al metodo utilizzato per la determinazione dell’acconto:
– “1” storico;
– “2” previsionale;
– “3” analitico – effettivo;
– “4” soggetti operanti nei settori delle telecomunicazioni, somministrazione di acqua, energia elettrica, raccolta e smaltimento rifiuti, e così via.
Rigo VP1 – Operazioni straordinarie
La nuova casella (altra novità) andrà barrata anche nell’ipotesi in cui, a seguito dell’interruzione della liquidazione IVA di gruppo nel corso dell’anno, l’ente o società controllante riporti nel rigo VP8 le eventuali eccedenze di credito trasferite al gruppo e non …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it