Versamento IVA di Gennaio: gli aspetti pratici dopo i chiarimenti del Fisco – Diario quotidiano del 13 febbraio 2018

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 13 febbraio 2018



1) Versamento Iva del mese di gennaio: aspetti applicativi dopo la C.M. 1/2018
2) Si avvicina il termine per presentare la dichiarazione periodica Iva: periodo di riferimento per i trimestrali
3) Esercizi pubblici: Canone di abbonamento RAI invariato
4) Osservatorio sulle partite IVA: nello scorso anno aperte solo oltre 500 mila nuove posizioni Iva
5) Nuove partite Iva: a dicembre scorso in calo di circa il 6%
6) Digitalizzazione accise: nuovi controlli in ambito EMCS
7) Artigiani ed esercenti attività commerciali: la contribuzione per l’anno 2018
8) Dall'1 luglio 2018 anche i minimi non potranno più utilizzare le schede carburanti

1) Scade il 16 febbraio il versamento Iva di gennaio: aspetti applicativi dopo la C.M. 1/2018

2) Si avvicina il termine per presentare la dichiarazione periodica Iva: periodo di riferimento per i trimestrali

3) Esercizi pubblici: Canone di abbonamento RAI invariato

4) Osservatorio sulle partite IVA: nello scorso anno aperte oltre 500 mila nuove posizioni Iva

5) Nuove partite Iva: a dicembre scorso in calo di circa il 6%

6) Digitalizzazione accise: nuovi controlli in ambito EMCS

7) Artigiani ed esercenti attività commerciali: ecco la contribuzione per l’anno 2018

8) Dall'1 luglio 2018 anche i minimi non potranno più utilizzare le schede carburanti

***

1) Scade il 16 febbraio il versamento Iva di gennaio: aspetti applicativi dopo la C.M. 1/2018

Come è noto, il prossimo 16 febbraio 2018 scadrà il termine per pagare l’Iva del mese di gennaio 2018 (per i mensili). Si tratta della prima scadenza che segue i contenut