Legge di Bilancio 2018 e Bonus assunzioni: rapido esame delle agevolazioni previste per i datori di lavoro

di Massimo Pipino

Pubblicato il 19 gennaio 2018



proponiamo un riassunto ragionato dei bonus assunzioni previsti per il 2018 dalla Legge di Bilancio: bonus assunzioni Sud sgravio al 100%, bonus assunzioni apprendisti sgravio al 100%, bonus per l’assunzione di donne, lavoratori over 50, lavoratori in CIGS e Naspi, giovani genitori...

Bonus assunzioni per il 2018

In materia di bonus assunzioni con la Legge di Bilancio 2018 sono state introdotte alcune importanti novità quali nuove agevolazioni per le imprese che assumono giovani under 35 nel 2018 e under 30 a partire dal 2019. Vengono inoltre introdotte agevolazioni per le cooperative che assumono donne e rifugiati, così come è stato prorogato lo sgravio fiscale del bonus sud e per l’assunzione di giovani apprendisti. Di seguito proponiamo un’analisi approfondita di tutte le agevolazioni e gli sgravi fiscali per le imprese e quali sono i bonus assunzioni in vigore nel 2018.

Bonus assunzioni

Con la Legge 27 dicembre 2017 n. 205, titolata “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.302 del 29 dicembre 2017 (Supplemento Ordinario n. 62), articolo 1, Commi da 100 a 108 il legislatore ha introdotto, per le assunzioni effettuate a partire dal 1° gennaio sino al 31 dicembre prossimo, uno sgravio contributivo pari al 50% del dovuto per l’assunzione di soggetti di età inferiore ai 35 anni.

L’agevolazione in parola resterà in vigore
esclusivamente per l’anno 2018. Infatti a partire dal 1° gennaio 2019 l’agevolazione sarà rivolta esclusivamente alle assunzioni di soggetti under 30 (ripensamenti del legislatore a parte). Come detto, le imprese che assumeranno con un contratto a tempo indeterminato potranno beneficiare di uno sgravio contributivo pari al 50% sui contributi previdenziali, ad esclusione di contributi e premi da versare ai fini INAIL, per un importo massimo di 3.250 euro all’anno e per una durata complessiva di tre anni, pari a 36 mesi. Per beneficiare dell’esonero contributivo è però necessario che sia il lavoratore che la tipologia di contratto di assunzione rispettino determinati requisiti. Infatti al fine di beneficiare dello sgravio contributivo in parola per le assunzioni che sono state effettuate a partire dal 1° gennaio 2018 viene richiesto il rispetto dei seguenti requisiti da parte del lavoratore:

  • non aver compiuto 35 anni di età;

  • non esser stati mai occupati con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

A partire dal 1° gennaio 2019 e secondo quanto attualmente previsto dalla Legge di Bilancio 2018, il bonus per le assunzioni spetterà soltanto alle imprese che assumeranno lavoratori che non abbiano ancora compiuto i 30 anni di età. Per quanto riguarda quali siano le imprese che possono richiedere il bonus assunzioni 2018, in linea generica, il bonus per le assunzioni di under 35 in vigore nel 2018 spetta a tutti i datori di lavoro del settore privato quali essi siano. La normativa fissa tu