Gli adempimenti e le novità fiscali di fine anno da ricordare - Diario quotidiano del 12 dicembre 2017

1) Si avvicina la fine dell’anno: le novità fiscali da ricordare

2) Regimi contabili 2018 ed incassi di fine anno

3) Giurisdizione per l’indebita applicazione dell’IVA alla TIA

4) Reati tributari: tre mesi tempo per potere estinguere il debito residuo

5) Disponibile il nuovo sito internet delle Entrate

6) Bonus fiscale prima casa: ecco da quando decorre il termine di prescrizione triennale

7) Zona franca sisma Centro Italia: elenchi delle imprese che fruiscono dei benefici

8) Pacchetto europeo sulla proprietà intellettuale

9) Nuove partite Iva: si registra un incremento del 5,5%

10) Studio Notariato: l’autenticità del titolo per la trascrizione nei registri immobiliari

****

1) Si avvicina la fine dell’anno: le novità di fisco da tenere conto

Si avvicina la fine dell’anno e per i prossimi bilanci da chiudere al 31.12.17, occorre tenere conto delle recenti novità fiscali (L. 232/2016, ovvero la Legge di bilancio 2018, nonché di quanto dispone il D.Lgs 139/2015) e di quelle ancora da venire (DDL bilancio 2018).

Tra gli disposizioni più “gettonate” che riguardano la chiusura dell’esercizio sociale, la proroga e le novità in materia di super/iper ammortamento, il sostegno agli investimenti delle Pmi – Nuova Sabatini, il credito d’imposta per ricerca e sviluppo, il credito di imposta per le strutture ricettive, l’impatto (ovvero il mancato impatto, a seguito del rinvio di un anno) dell’Iri e la razionalizzazione dell’Aiuto alla crescita economica – Ace e la proroga della rivalutazione dei beni di impresa.

Nuovi principi di redazione del bilancio (D.Lgs 139/2015)

Le società tenute, con la predisposizione del bilancio dell’esercizio 2016, alla prima adozione delle norme del D.Lgs. 139/2015 e, quindi, con la prima applicazione dei richiamati principi contabili nazionali, hanno cominciato a familiarizzare con le nuove disposizioni.

In tema, per affrontare la delicata fase transitoria derivante dall’applicazione del decreto di riforma dei bilanci e dei nuovi Principi contabili nazionali adottati dall’Oic, il Cndcec, ha pubblicato un documento contenente le linee guida sulla prima applicazione delle nuove regole.

Proroga in materia di iper/super ammortamento

Per il 2017 è stata prorogata la maggiorazione del 40% degli ammortamenti previste dalla L. 28.12.2015, n. 208 (Legge di Stabilità per il 2016) ed istituita una nuova misura di maggiorazione del 150% degli ammortamenti su beni ad alto contenuto tecnologico (Industria 4.0).

In particolare è stato prorogato l’aumento del 40% delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione di beni strumentali introdotto dall’art. 1, co. 91-97, L. 208/2015, a fronte di investimenti in beni materiali strumentali nuovi, nonché per quelli in veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività dell’impresa. L’agevolazione è prorogata con riferimento alle operazioni effettuate entro il 31.12.2017 ovvero fino al 30.6.2018, a condizione che detti investimenti si riferiscano a ordini accettati dal venditore entro la data del 31.12.2017 e che, entro la medesima data, sia anche avvenuto il pagamento di acconti in misura non inferiore al 20%.

Riguardo i veicoli e agli altri mezzi di trasporto, il beneficio è riconosciuto a condizione che essi siano strumentali per l’attività di impresa (sono, quindi, esclusi gli autoveicoli a deduzione limitata).

È stato introdotto un nuovo beneficio riconoscendo, per gli investimenti effettuati nel periodo suindicato in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico, atti a favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale in chiave Industria 4.0 (inclusi nell’Allegato A della L. 232/2016), una maggiorazione del costo di acquisizione del 150%, consentendo così di ammortizzare un valore pari al 250% del costo di acquisto.

Tra le principali misure in di natura fiscale contenute nel DDL della legge di Bilancio emerge la disposizione che dispone la…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it