Le possibili semplificazioni allo spesometro - Diario quotidiano del 13 novembre 2017 - Ravvedimento esteso alle Dogane

Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook di approfondimento, formulari e videoconferenze accreditate1) Spesometro annuale e niente fatture analitiche se sotto i 300 euro; nuova rottamazione cartelle

2) Antiriciclaggio Commercialisti: CNDCEC contrario alla carta di identità elettronica

3) Ok all’equo compenso per gli avvocati e niente polizza assicurativa

4) L’atto di pignoramento esattoriale non è privilegiato

5) Ravvedimento esteso alle Dogane

6) Ok al regime agevolato per gli enti di promozione sportiva

7) Enti del terzo settore: il rinvio alle norme del codice civile consente al CNDCEC, con una neo circolare, di dissipare i dubbi – ASD non obbligate ad iscriversi tra gli ETS, meglio non iscriversi

8) Split payment: istituiti i codici tributo per l’Iva dovuta da Pa e società con F24

9) Nel mese di settembre 2017 sono state aperte 40.715 nuove partite Iva con un incremento dell’1,7%

10) Assegno di natalità: Occorre presentare la DSU entro il prossimo 31 dicembre 2017, altrimenti decade l’assegno

***
1) Manovra 2018: spesometro annuale e niente fatture analitiche se sotto i 300 euro

Spesometro, torna la possibilità di cumulare le fatture sotto i 300 euro.
Il Parlamento mantiene la parola. Dopo aver impegnato il Governo a semplificare lo spesometro e non applicare le sanzioni per il caos informatico che ha caratterizzato il primo invio con la risoluzione Sanga approvata alla Camera, è arrivato il 9 novembre 2017 il via libera della commissione Bilancio alle diverse richieste delle forze politiche di revisione delle modalità di invio delle comunicazioni dei dati delle fatture per il 2018 (in attesa della soppressione dall’anno successivo con l’introduzione dell’obbligo generalizzato dell’e-fattura nelle operazioni).
Cambia lo spesometro: In base ad un emendamento riepilogativo del relatore al dl fisco approvato in Commissione Bilancio, i contribuenti potranno trasmettere i dati semestralmente (in via facoltativa), in luogo di quello annuale (indispensabile). Inoltre, si offre la facoltà di riepilogo cumulativo di tutte le fatture di un’impresa inferiori a trecento euro. Per gli errori commessi nell’invio dei dati delle fatture del primo semestre 2016, verranno cancellate le sanzioni, purché tali errori siano sanati con un nuovo invio da effettuarsi entro febbraio 2018.
Ma la vera novità sarà data dai dati da inserire, basta con il CAP e dati anagrafici, basterà inserire la partita Iva oppure, a seconda dei casi, il codice fiscale.
(Da Il Sole 24 Ore del 10 novembre 2017)

***

Manovra 2018: via libera a spesometro annuale e nuova rottamazione delle cartelle esattoriali
La commissione Bilancio del Senato ha approvato le proposte di modifica al decreto legge collegato alla manovra che semplificano le procedure per gli adempimenti fiscali e proroga i termini della rottamazione delle cartelle fiscali fino allo scorso settembre. Con la norma viene prevista la possibilità per il contribuente di trasmettere i dati annualmente o semestralmente, semplificando la procedura. Inoltre, si offre la facoltà di riepilogo cumulativo di tutte le fatture di un’impresa inferiori a trecento euro. Per gli errori commessi nell’invio dei dati delle fatture del primo semestre 2016, a causa del blackout dell’Agenzia delle Entrate che si è verificato a fine settembre, sono abolite le sanzioni, purché tali errori siano sanati con un nuovo invio da effettuarsi entro febbraio 2018.
Un emendamento sulla rottamazione, invece, consentirà di estendere la domanda anche a quei contribuenti che non l’avevano presentata o che non avevano provveduto al pagamento nel rispetto dei termini fissati. Inoltre si amplia la possibilità di nuove rottamazioni delle cartelle fino al settembre 2017. Saranno nel frattempo sospesi, per chi presenta domanda, i versamenti rateali per chi ne aveva fatto richiesta.
(Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, nota del 10 novembre 2017)

******

Altre novità in merito al Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018 le trovi QUI –>

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it