Le opzioni per la istanza di rimborso TARI - Diario quotidiano del 22 novembre 2017

1) Strumenti finanziari partecipativi: diritto di nomina di amministratori e sindaci

2) Il modello di convenzione OCSE per evitare le doppie imposizioni tiene conto della dimora del convivente

3) Riforma delle procedure di crisi: novità per le Srl

4) Nell’impresa familiare al convivente di fatto spettano utili

5) Istanza di rimborso TARI ad hoc: il MEF fornisce i suoi chiarimenti

6) Fisco: Ruffini, strada giusta, lotta evasione aiuta Paese a crescere

7) Reddito di inclusione: arrivate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica delle domande

8) MISE: le FAQ sui Voucher digitalizzazione PMI

9) Enti del terzo settore: progetti da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale

10) Stima delle capacità fiscali di ogni Comune: ecco il D.M. 16 novembre 2017 per l’adozione della nota metodologica

***
1) Strumenti finanziari partecipativi: diritto di nomina di amministratori e sindaci
Il Consiglio notarile di Milano, nella massima 168 di novembre 2017, afferma che se agli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 2346, comma 6, c.c., sia attribuito il diritto di nominare «un componente indipendente del consiglio di amministrazione o del consiglio di sorveglianza o […] un sindaco», ai sensi dell’art. 2351, comma 5, c.c., lo statuto (o il regolamento allegato allo statuto) può liberamente disciplinare le modalità con cui tale diritto può essere esercitato, fermo restando il divieto di attribuire agli strumenti finanziari partecipativi il diritto di voto «nell’assemblea generale degli azionisti». È pertanto possibile, ad esempio, che la decisione o la deliberazione degli strumenti finanziari partecipativi dia luogo a una nomina immediatamente efficace oppure che abbia ad oggetto una nomina i cui effetti si producono contestualmente alla deliberazione assembleare di nomina dei restanti membri del nuovo organo.
Lo statuto (o il regolamento allegato allo statuto) può altresì attribuire agli strumenti finanziari partecipativi il diritto di nominare o di designare i componenti degli organi sociali che siano eventualmente cessati dalla carica, per qualsivoglia motivo, durante il mandato dell’organo di cui facevano parte.
In caso di emissione di diverse categorie di strumenti finanziari partecipativi, lo statuto (o il regolamento allegato allo statuto) può attribuire a ciascuna di esse il diritto di nominare o di designare «un componente indipendente del consiglio di amministrazione o del consiglio di sorveglianza o […] un sindaco», fermo restando che il numero totale dei membri di spettanza degli strumenti finanziari partecipativi deve comunque essere inferiore alla metà dei componenti del rispettivo organo.
(Consiglio notarile di Milano, massima n. 168 di novembre 2017)
******
2) Il modello di convenzione OCSE per evitare le doppie imposizioni tiene conto della dimora del convivente
La dimora in cui si convive può provare la residenza. Secondo il modello di convenzione OCSE per evitare le doppie imposizioni la persona fisica è considerata residente nello stato in cui ha una abitazione permanente di cui può disporre stabilmente a qualsivoglia titolo. La Suprema Corte, alla luce di tale principio ha interpretato la Convenzione Italia – Russia contro le doppie imposizioni e, dunque, deciso per l’accoglimento del ricorso proposto dall’Agenzia delle Entrate.
Tale Convenzione, ratificata con legge numero 372/1997, all’articolo 4, comma 2, recita, infatti, che quando il contribuente “dispone di un’abitazione permanente in entrambi gli Stati Contraenti, è considerata residente dello Stato nel quale le sue relazioni personali ed economiche sono più strette (centro degli interessi vitali).”
Nel caso di specie il contribuente russo risiedeva, invero, in Italia nell’abitazione della propria convivente con cui aveva una relazione stabile, situazione, tra l’altro, oggi riconosciuta e disciplinata dalla legge 20 maggio 2016 n. 76…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it