Indici di affidabilità fiscale (ISA): pubblicate le prime bozze - Diario quotidiano del 2 novembre 2017

1) Legge per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza in G.U.: Esteso organo di controllo nelle Srl

2) Fiscalità delle imprese OIC adopter: intervento più esteso del CNDCEC

3) Attenzione alle false mail con il logo di Agenzia Entrate

4) Indici di affidabilità fiscale (ISA): pubblicate le prime bozze per il 2017

5) Split payment: il Mef ha ripubblicato gli elenchi

6) Sistema UniEmens denunce contributive DM2013: conguaglio arretrati Assegno Nucleo Familiare

7) Gestione Artigiani e Commercianti: Avvisi Bonari rata con scadenza Agosto 2017 nel cassetto previdenziale

8) Chiarimenti sul termine di presentazione delle domande di CIGO Industria ed Edilizia

9) Decesso del lavoratore dipendente: obblighi e adempimenti

10) Garante privacy: Linee guida sulla valutazione di impatto

****
1) Legge per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza in G.U.: Esteso organo di controllo nelle Srl
E’ stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 254 del 30 ottobre 2017, la Legge n. 155 del 19 ottobre 2017, recante la delega per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza.
Il provvedimento è composto dai seguenti 16 articoli:
– Oggetto della delega al Governo e procedure per l’esercizio della stessa (art. 1);
– Principi generali (art. 2);
– Gruppi di imprese (art. 3);
– Procedure di allerta e di composizione assistita della crisi (art. 4);
– Accordi di ristrutturazione dei debiti e piani attestati di risanamento (art. 5);
– Procedura di concordato preventivo (art. 6);
– Procedura di liquidazione giudiziale (art. 7);
– Esdebitazione (art. 8);
– Sovraindebitamento (art. 9);
– Privilegi (art. 10);
– Garanzie non possessorie (art. 11);
– Garanzie in favore degli acquirenti di immobili da costruire (art. 12);
– Rapporti tra liquidazione giudiziale e misure penali (art. 13);
– Modifiche al codice civile (art. 14), in particolare:
Esteso organo di controllo nelle Srl
Vengono estesi i casi in cui é obbligatoria la nomina dell’organo di controllo, anche monocratico, o del revisore, da parte della società a responsabilità limitata, in particolare prevedendo tale obbligo quando la società per due esercizi consecutivi ha superato almeno uno dei seguenti limiti:
a) totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro;
b) ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro;
c) dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 10 unità.
Se la Srl, in tutti i casi in cui é obbligata per legge, non nomina l’organo di controllo o il revisore entro il termine previsto (art. 2477, quinto comma), il Tribunale provvede alla nomina, oltre che su richiesta di ogni interessato, anche su segnalazione del conservatore del registro delle imprese.
L’obbligo di nomina dell’organo di controllo o del revisore cessa, per la società a responsabilità limitata, quando per tre esercizi consecutivi non risulta superato alcuno dei suddetti limiti;
– Liquidazione coatta amministrativa (art. 15);
– Disposizioni finanziarie (art. 16).
******
2) Fiscalità delle imprese OIC adopter: intervento più esteso del CNDCEC
A causa della complessità del quadro normativo italiano, il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha dovuto predisporre, un ulteriore documento di studio per i propri iscritti, recante l’analisi degli effetti fiscali derivanti dall’adozione dei nuovi principi contabili nazionali, che riprende il precedente documento di studio del 7 agosto 2017, stavolta, però, approfondendo la relativa disciplina.
Tutto questo al fine di aiutare i professionisti chiamati all’arduo compito di calcolare il tax rate dei soggetti OIC adopter alla luce del mutato contesto legislativo.
Difatti, il D.Lgs. n. 139 del 18 agosto 2015, in attuazione della direttiva 2013/34/UE, ha modificato notevolmente le norme del codice civile relative sulla redazione del bilancio e della comunicazione finanziaria, con …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it