Diario quotidiano del 27 settembre 2017: aggiornamenti sullo spesometro e nuova rottamazione dei ruoli

1) La proroga dello Spesometro al 5 ottobre 2017 non basta a risolvere i problemi

2) Fisco: definizione agevolata delle liti pendenti, domanda al 2 ottobre

3) Lavoro occasionale: aggiornamento piattaforma informatica per le imprese agricole

4) Spesometro 2017: Assosoftware tranquilizza sulle operazione senza IVA

5) Associazioni sportive dilettantistiche: possono evitare di fare parte degli enti del terzo settore

6) Commercialisti: rivalutare il sistema Comunicazione dati fatture nel suo insieme

7) L’impresa subentrante deve inserire nel TFR anche l’indennità di disagio

8) Spesometro, riparte il servizio web a singhiozzo, Casero: possibile altra proroga

9) Nuova edizione della rottamazione dei ruoli

10) Blocco Uniemens per assenza delega gestione separata

****
1) la proroga dello Spesometro al 5 ottobre 2017 non basta a risolvere i problemi
Si può utilizzare nuovamente dal 26 settembre 2017 il sito fatture e corrispettivi. Restano bloccate solo alcune funzionalità.
Intanto è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2017, il DPCM 5 settembre 2017 recante “Proroga di termini per la comunicazione di dati delle fatture che dispone la proroga al 28 settembre 2017 del termine per la effettuazione delle comunicazioni dei dati di cui all’art. 21 del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, relative al primo semestre 2017.
Ma i problemi restano e l’istituto deve essere rivisto: Comunicato del Cndcec
«Questa nuova, ennesima proroga è, esattamente come le altre, assolutamente insufficiente» fanno sapere in serata dal Consiglio nazionale dei commercialisti, sottolineando però di apprezzare l’iniziativa del direttore delle Entrate, Ernesto Ruffini «che, nei limiti dei suo poteri, sta cercando di gestire scelte, problemi ed errori generati da altri». I commercialisti ricordano che «ra stato proprio il Consiglio nazionale nei giorni scorsi, in un rapporto di leale e trasparente collaborazione, a segnalarli per tempo all’amministrazione finanziaria, a partire dai problemi legati alla privacy che hanno indotto alla chiusura del sito delle Entrate. Avevamo sperato che potessero essere risolti con maggiore celerità. Così non è stato e molto tempo è stato perso per un adempimento la cui complessità, del resto, avevamo denunciato da tempo. Per queste ragioni chiediamo che sia ora il Governo a provvedere ad una più efficace soluzione di questa situazione, con scelte più radicali, a partire dalla revisione dell’istituto».
Il comunicato del 25 settembre 2017
«FISCO; Spesometro riparte domani canale web, Comunicazioni fino al 5 ottobre.
Agenzia delle entrate comunica che il servizio web ‘Fatture e Corrispettivi’, temporaneamente sospeso dalla serata del 22 settembre scorso, sarà nuovamente disponibile agli utenti entro domani, martedì 26, a valle di alcuni interventi correttivi effettuati da Sogei, che gestisce il sistema informativo dell’Anagrafe Tributaria.
Il servizio web per l’invio dei dati delle fatture sarà quindi ripristinato, con l’eccezione di alcune funzionalità sulle quali sono in corso ancora interventi da parte di Sogei volti a ripristinare al più presto il servizio completo. In particolare non sono ancora attive le seguenti funzionalità: modifica dei dati fattura attraverso interfaccia web; la visualizzazione delle notifiche di esito delle sole fatture elettroniche, delle comunicazioni trimestrali IVA e quelle relative ai corrispettivi; la precompilazione dei dati all’interno della funzionalità di generazione dati fattura.
Si ricorda, in proposito, che sono comunque sempre stati attivi tutti gli altri canali di trasmissione dei dati attraverso software gestionali.
In considerazione dei disagi sopravvenuti, con provvedimento del direttore di Agenzia delle entrate in corso di emanazione, saranno ritenute tempestive le comunicazioni relative ai dati delle fatture …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it