Interpello respinto? L'Agenzia Entrate deve motivare!

evento-villani-ottobre-crotone-2017In caso di interpello respinto il fisco deve motivare il suo atto; non basta scrivere che sono insufficienti “documenti e atti necessari alla corretta individuazione e qualificazione della fattispecie prospettata“. Il Fisco deve produrre una motivazione specifica in caso di rigetto o improcedibilità dell’istanza.

Nel caso di specie si discuteva di interpello sull’applicazione o meno della disciplina delle società di comodo.

(C.T.P. di Lecce segnalata dal difensore avv. Maurizio Villani)

ABBIAMO A DISPOSIZIONE UN FACSIMILE DI ISTANZA DI INTERPELLO

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it