Diario quotidiano del 10 agosto 2017: la correzione degli errori contabili e tante altre notizie (29 pagine di aggiornamento)

1) Assegno straordinario di sostegno al reddito: la durata massima è di sette anni, al via la riduzione del finanziamento

2) Polo unico per le visite fiscali parte dal 1° settembre 2017: pronte le istruzioni amministrative ed operative

3) Modello F24: istituito il codice per compensare il credito d’imposta su interventi di bonifica dall’amianto

4) Il principio di correlazione Irap attenua l’abolizione dell’area straordinaria nel bilancio

5) Cndcec: ecco le diverse tipologie di bilancio

6) Correzione degli errori contabili

7) Trasmissione alle Entrate degli elenchi dei percipienti somme e valori soggetti a ritenuta d’acconto: tre provvedimenti direttoriali

8) Regime fiscale di esenzione sui documenti relativi al procedimento di scioglimento del matrimonio

9) Parte il Fondo i3-INPS: conferiti i primi 21 immobili

10) Richiesta a Ruffini: calendario fiscale da riformare

****
1) Assegno straordinario di sostegno al reddito: la durata massima è di sette anni, al via la riduzione del finanziamento
Per le nuove decorrenze di assegno straordinario dei Fondi di solidarietà per il sostegno del reddito, nel periodo 2017-2019 (ultima decorrenza ammessa 1° dicembre 2019 con risoluzione del rapporto di lavoro il 30 novembre 2019), il periodo massimo individuale di permanenza nel Fondo di solidarietà è di 7 anni.
Lo precisa l’INPS, con il messaggio n. 3267 del 9 agosto 2017, mentre la riduzione del finanziamento può essere richiesta anche dalle imprese, in possesso dei requisiti richiesti.
In particolare, il documento di prassi dell’Istituto previdenziale è incentrato sui fondi di solidarietà di cui all’art. 26 del decreto legislativo n. 148/2015: durata massima e finanziamento dell’assegno straordinario di sostegno al reddito (legge n. 232 dell’11 dicembre 2016 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”).ù
Durata massima
L’Istituto, dapprima ricorda che con il messaggio n. 5100 del 16 dicembre 2016 è stata illustrata la disposizione di cui al decreto interministeriale n. 97220/2016 che, per il biennio 2016-2017, ha aumentato a 7 anni la durata massima dell’assegno straordinario erogato dal Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell’occupazione e del reddito del personale del credito ordinario.
Il decreto interministeriale n. 98998/2017 (GU n. 136 del 14 giugno 2017), in attuazione della disposizione contenuta nell’art. 1, comma 234, della legge di bilancio per l’anno 2017, ha disposto la proroga agli anni 2018 e 2019 di tale durata massima.
Quest’ultimo decreto ha altresì previsto l’estensione delle citate disposizioni all’assegno straordinario erogato dal Fondo di solidarietà per il sostegno dell’occupabilità, dell’occupazione e del reddito del personale del credito cooperativo.
Pertanto, per le nuove decorrenze di assegno straordinario dei Fondi di solidarietà per il sostegno del reddito sopra richiamati, comprese nel periodo 2017-2019 (ultima decorrenza ammessa 1° dicembre 2019 con risoluzione del rapporto di lavoro il 30 novembre 2019), il periodo massimo individuale di permanenza nel Fondo di solidarietà è pari a 7 anni.
Riduzione finanziamento
L’art. 1, comma 235, della legge n. 232 dell’11 dicembre 2016 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”, pubblicata nella GU n. 297 del 21 dicembre 2016 Supplemento Ordinario n. 57, prevede la riduzione del contributo straordinario a carico dei datori di lavoro, compresa la contribuzione correlata, per le nuove decorrenze di assegno straordinario erogato dai settori destinatari dei Fondi di solidarietà di cui all’art. 26 del decreto legislativo n. 148/2015.
La norma fa riferimento ai nuovi accessi nel triennio 2017-2019 (ultima decorrenza ammessa 1° dicembre 2019) ed entro il limite …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it