Il documento unico di vendita e fattura elettronica tra privati – Diario quotidiano del 11 luglio 2017

Pubblicato il 11 luglio 2017

1) Rottamazione cartelle esattoriali: si può scegliere con “ContiTu”
2) Prestazione occasionale ex art. 2222 codice civile: sopravvive
3) Il CNDCEC istituisce un gruppo di lavoro per la qualità della revisione legale
4) Cala l’apertura delle nuove partite Iva (-2,90%)
5) Disponibili i dati relativi alle scelte dell’otto per mille
6) Documento unico di vendita e fattura elettronica tra privati
7) Cuneo fiscale: taglio da 7 miliardi, sconto anche per gli assunti over 50
8) Incrocio dati Fisco: su Entratel arriveranno agli intermediari le segnalazioni per le irregolarità del 2013
9) Fondo di garanzia per le PMI: nuove modalità di accesso
10) Online il servizio per le prestazioni di lavoro occasionale
CT_Facebook_Cover_828x3151) Rottamazione cartelle esattoriali: si può scegliere con “ContiTu” 2) Prestazione occasionale ex art. 2222 codice civile: sopravvive 3) Il CNDCEC istituisce un gruppo di lavoro per la qualità della revisione legale 4) Cala l’apertura delle nuove partite Iva (-2,90%) 5) Disponibili i dati relativi alle scelte dell’otto per mille 6) Documento unico di vendita e fattura elettronica tra privati 7) Cuneo fiscale: taglio da 7 miliardi, sconto anche per gli assunti over 50 8) Incrocio dati Fisco: su Entratel arriveranno agli intermediari le segnalazioni per le irregolarità del 2013 9) Fondo di garanzia per le PMI: nuove modalità di accesso 10) Online il servizio per le prestazioni di lavoro occasionale ****

1) Rottamazione cartelle esattoriali: si può scegliere con “ContiTu”

Definizione agevolata, ContiTu: il nuovo servizio per scegliere le cartelle e gli avvisi da pagare.

ContiTu è il nuovo servizio di Agenzia delle entrate-Riscossione che consente di pagare in via agevolata entro il 31 luglio, soltanto alcuni degli avvisi/cartelle contenuti nella "Comunicazione delle somme dovute" Inoltre, ContiTu consente di richiedere e stampare i bollettini Rav relativi alle cartelle/avvisi che decidi di pagare.

Agenzia delle entrate-Riscossione ha pubblicato il 10 luglio 2017 sul proprio sito internet due avvisi in tema.

Rottamazione cartelle di pagamento senza pin e password e con “ContiTu” si può scegliere.

Due servizi a portata di click che consentono di avere tutte le informazioni necessarie per effettuare il primo pagamento della sanatoria previsto per il prossimo 31 luglio.

I contribuenti, dal 10 luglio 2017, possono richiedere la copia online della risposta all’istanza di rottamazione delle cartelle esattoriali anche attraverso l’area pubblica del sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, senza bisogno di pin e password quindi. La “Comunicazione delle somme dovute” è, comunque, già disponibile, dallo scorso 16 giugno, nell’area riservata del portale. La novità in un comunicato del nuovo ente di riscossione. La procedura che passa dall’area pubblica è semplice e veloce: basta compilare il “Form richiesta comunicazione” inserendo il proprio codice fiscale, allegare la documentazione necessaria al riconoscimento e l’indirizzo e-mail dove si desidera ricevere la comunicazione. Si tratta di un’ulteriore facilitazione che consente ai contribuenti di avere a disposizione tutte le notizie utili per effettuare il primo pagamento della definizione agevolata la cui scadenza è fissata per il prossimo 31 luglio. La lettera, che informa sull’accoglimento o sull’eventuale rigetto della definizione agevolata, contiene i bollettini di pagamento in base alle rate scelte (da 1 a 5), il modulo per l’addebito in conto corrente delle somme da versare e lo schema dettagliato della situazione debitoria. Esistono cinque tipi di comunicazione per cinque diverse risposte:

AT – accoglimento totale

AP – accoglimento parziale

AD – per coloro che non devono pagare nulla

AX – per quei contribuenti che hanno debiti “rottamabili” e non devono pagare nulla, mentre hanno un debito residuo da pagare per debiti non “rottamabili” RI – rigetto.

Con un altro comunicato, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, lancia il nuovo servizio “ContiTu”, attraverso il quale, da lunedì 10 luglio, il contribuente può scegliere di “rottamare” solo alcune delle cartelle e degli avvisi elencati nella comunicazione inviatagli entro il 15 giugno 2017. In sostanza, chi ha indicato più tipologie di debiti può decidere on line quali effettivamente pagare con la procedura agevolata, mantenendo intatto il piano rate prescelto in origine, e la piattaforma genererà il nuovo totale da pagare e i relativi codici Rav per saldare.

Definizione agevolata: la "Comunicazione delle somme dovute" a portata di click

A tutti coloro che entro il 21 aprile 2017 hanno aderito alla Definizione agevolata è stata inviata - per ciascuna richiesta presentata - la “Comunicazione delle somme dovute”, come previsto dal Decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016.

Una copia della Comunicazione è disponibile dal 16 giugno anche nell’area riservata del portale.

Inoltre, in area pubblica, senza necessità di pin e password personali, è possibile chiederne una copia compilando il form "Definizione agevolata: richiesta copia comunicazione delle somme dovute".

Basta inserire il proprio codice fiscale, allegare la documentazione necessaria al riconoscimento e indicare la casella e-mail dove ricevere la comunicazione.

******

2) Prestazione occasionale ex art. 2222 codice civile: sopravvive

Anche dopo l’avvento del D.L. 50/2017, convertito in legge, la prestazione occasionale ex art. 2222 codice civile (contratto d’opera) sopravvive.

Per cui, si può parlare di