Redditometro: alcuni casi pratici di difesa

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 15 giugno 2017

le principali ipotesi difensive che può invocare il contribuente contro accertamento sintetico e redditometro: esibizione estratti conti, atti simulati o falsi, pagamento mutuo da parte di terzi, la regalia del promesso sposo, liberalità per l’acquisto dell’auto e della casa con i soldi del papà, entità e durata dei redditi disponibili, disponibilità di redditi, disinvenstimento/tenore di vita, dismissione di immobilizzazioni finanziarie, indennizzo per decesso del coniuge, eredità paterna, rendita annua dell'INAIL

Già su queste pagine, in un nostro precedente intervento, avevamo avuto modo di evidenziare alcuni interessanti casi pratici di accertamento sintetico in cui la Corte di Cassazione è stata chiamata a pronunciarsi.

Vogliamo aggiornare il precedente pezzo, integrandolo di ulteriori casi specifici di accertamento sintetici, così da offrire al Lettore una guida pronta all’uso.

I casi trattati:

Esibizione estratti conti

Atti simulati o falsi

Pagamento mutuo da parte di terzi

La regalia del promesso sposo

liberalità per l’acquisto dell’auto e della casa con i soldi del papà

Entità e durata dei redditi disponibili

Disponibilità di redditi

Disinvenstimento/tenore di vita

Dismissione di immobilizzazioni finanziarie, indennizzo per decesso del coniuge, eredità paterna, rendita annua dell'INAIL

Leggi i casi difensivi nel PDF...

Scarica il documento