Diario quotidiano dell'1 giugno 2017 - Controlli per il contrasto alla simulazione di rapporti di lavoro

1) Gazzetta Ufficiale: pubblicato DPCM 22 maggio 2017 di proroga della comunicazione Iva periodica

2) Amministratore cessato dalla carica nell’ente, rimane coobligato per il mancato pagamento dell’Iva

3) Stop all’evasione fiscale estiva negli stabilimenti balneari: condizioni metereologiche spie del Fisco

4) Controlli per il contrasto alla simulazione di rapporti di lavoro

5) Report regionali 2017 sul mercato immobiliare residenziale

6) Cooperative compliance nei controlli del contribuente: primo intervento di Assonime

8) Prescrizione dei contributi pensionistici dovuti: chiarimenti

9) Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Comunità europea esteso alla Croazia: chiarimenti previdenziali

10) Fisco: anche in Sicilia arriva la sanatoria per le case rurali non dichiarate

****
1) Gazzetta Ufficiale: pubblicato DPCM 22 maggio 2017 di proroga della comunicazione Iva periodica
Il Decreto del presidente del consiglio dei ministri 22 maggio 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 124 del 30 maggio 2017.
Si tratta del decreto che dispone il differimento, per l’anno 2017, del termine di trasmissione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA relativi al primo trimestre (nel gazzetta ufficiale, vi è un refuso, difatti riporta, erroneamente, la parola semestrale) 2017.
In particolare, l’art. 1 (qui la dicitura è corretta) di tale decreto dispone il differimento, per l’anno 2017, del termine di trasmissione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA relativi al primo trimestre dell’anno 2017. Le comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche dell’Imposta sul valore aggiunto di cui all’art. 21-bis del Decreto Legge 31 maggio 2010, n. 78 relative al primo trimestre 2017 vanno trasmesse entro il 12 giugno 2017 (in luogo del 31 maggio 2017).
Le considerazioni, riportate nel decreto, che hanno portato alla proroga:
<<Visto il decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, recante «Norme di semplificazione degli adempimenti dei contribuenti in sede di dichiarazione dei redditi e dell’imposta sul valore aggiunto, nonche’ di modernizzazione del sistema di gestione delle dichiarazioni» e, in particolare, l’art. 12, comma 5, il quale prevede che, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, tenendo conto delle esigenze generali dei contribuenti, dei sostituti e dei responsabili d’imposta o delle esigenze organizzative dell’amministrazione, possono essere modificati i termini riguardanti gli adempimenti dei contribuenti relativi a imposte e contributi dovuti in base allo stesso decreto; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, recante «Istituzione dell’imposta sul valore aggiunto»; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 100; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, con il quale e’ stato approvato il regolamento recante «Modalita’ per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi, all’imposta regionale sulle attivita’ produttive e all’imposta sul valore aggiunto»; Visti gli articoli 21 e 21-bis del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122, concernenti, rispettivamente, «Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute» e «Comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche I.V.A»; Visto l’art. 4, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2016, n. 225, concernente «Disposizioni recanti misure per il recupero dell’evasione»; Visto, in particolare, l’art. 4, comma 4, decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, che ha confermato il termine previsto dall’art. 21, del citato decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 per la trasmissione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA di cui all’art. 21-bis dello stesso decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 entro l’ultimo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it