Diario quotidiano del 13 giugno 2017 - i casi di esclusione dal VIES

1) Operazioni intracomunitarie: un provvedimento direttoriale provvede a definire le modalità di cessazione/esclusione dal Vies

2) Circolazione prodotti energetici con accisa: obbligo di comunicazione delle differenze di volume rilevate dall’esercente

3) Equitalia: se occorre opera l’autotutela, altrimenti condannabile per lite temeraria

4) Cassazione: scomputo ritenute salvo anche senza la certificazione

5) Voluntary disclosures bis: novità dalla manovra correttiva “di primavera”

6) Notai che possono consultare on-line le banche dati di anagrafe e stato civile

7) Nel Modello F24 individuati i codici tributo che richiedono l’uso di fisconline/Entratel

8) Ernesto Maria Ruffini è ora il Direttore dell’Agenzia delle entrate

9) Fisco: Equitalia, in arrivo risposte rottamazione, online la guida

10) Aperture nuove partite Iva di nuovo in “caduta”

***
1) Operazioni intracomunitarie: un provvedimento direttoriale provvede a definire le modalità di cessazione/esclusione dal Vies
Con il provvedimento direttoriale n. 110418 del 12 giugno 2017, l’Agenzia delle Entrate provvede a definire le modalità di cessazione ed esclusione dal Vies.
Mentre, invece, il comunicato n. 138 del 12 giugno 2017, redatto dalla stessa Agenzia delle entrate, ne sintetizza i contenuti:
Partite Iva, definiti i criteri e le modalità di cessazione ed esclusione dal Vies. Al via analisi di rischio e controlli per individuare le frodi
L’Agenzia delle Entrate detta le regole per la chiusura delle partite Iva e per l’esclusione dalla banca dati Vies in caso di irregolarità o frodi. Il provvedimento di oggi illustra nel dettaglio le caratteristiche delle attività di analisi del rischio e dei controlli periodici, formali e sostanziali, messi in atto dall’Agenzia per verificare l’esattezza e la completezza dei dati forniti dagli operatori per la loro identificazione ai fini Iva e per individuare le eventuali frodi.
L’analisi del rischio apre le porte ai controlli
Entro sei mesi dall’attribuzione della partita Iva o dall’iscrizione al Vies – la banca dati europea dei soggetti che effettuano operazioni intracomunitarie – l’Agenzia delle Entrate valuta l’eventuale presenza di elementi di rischio, come ad esempio omissioni o incongruenze nei versamenti e nelle dichiarazioni. Per gli operatori individuati sulla base dell’analisi del rischio scattano i controlli periodici che possono essere sia formali sia sostanziali, per riscontrare la veridicità dei dati dichiarati al momento dell’attribuzione della partita Iva o dell’iscrizione al Vies.
Quando scatta la chiusura della partita Iva e l’esclusione dal Vies
Se a seguito dei controlli un operatore economico risulta privo dei requisiti soggettivi e/o oggettivi, l’Agenzia notifica al contribuente un provvedimento di cessazione della partita Iva, indebitamente richiesta o mantenuta. Di conseguenza, la stessa partita Iva sarà esclusa dalla banca dati dei soggetti che effettuano operazioni intracomunitarie (Vies).
In caso di frode stop alle operazioni intracomunitarie
Per gli operatori economici che, a seguito dei controlli, risultano aver effettuato operazioni intracomunitarie in un contesto di frode Iva scatta il provvedimento di esclusione dal Vies. L’esclusione dalla banca dati europea si applica anche se l’operatore possiede i requisiti soggettivi e oggettivi. In ogni caso, il contribuente che ha subito un provvedimento di esclusione può richiedere, una volta rimosse le irregolarità, di essere nuovamente incluso nel Vies.
******
2) Circolazione prodotti energetici con accisa: obbligo di comunicazione delle differenze di volume rilevate dall’esercente
Circolazione prodotti energetici assoggettati ad accisa: obbligo di comunicazione delle differenze di volume rilevate dall’esercente l’impianto destinatario.
L’Agenzia delle dogane, con la nota n. 53616/RU del 9 giugno 2017, e pubblicata il 12 giugno 2017, a cui è …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it